ecco la storia di forse ho perso le chiavi

oggi apro questa pagina perchè sento la necessita di scrivere, scrivo da quando ho 3 anni, ho sempre scritto, dai temi di scuola, alle poesia da innamorata, ai diari segreti, alle lettere agli amici lontanilontani, agli articoli di giornale, alle mail e sms e adesso il blog.

vi voglio parlare di cazzate, di me, dei libri che leggo, delle cose strane che vedo, che sento, delle emozioni che percepisco.

ho deciso di chiamare il mio blog forse ho perso le chiavi perchè è una frase che spesso tutti diciamo, una cosa che ogni tanto succede, una frase che ci fa venire il panico e poi ci si rasserena quando le si trova.

e voglio che il mio blog sia una cosa normale, naturale, quotidiana, da leggere come l’etichetta dello shampoo quando sei al bagno.

qualcosa che capiti per caso, un pizzico scocciante ma poi rassicurante come quelle chiavi che finiscono infondo alla borsa e che non trovi e mentre hai preso la posta e hai le buste della spesa devi frugare per trovarle ed entrare e intanto ti scappa pure la pipì e sta li per quegli attimi con l’ansia di averle perse ma poi le senti sono li che, con il loro clangore, ti fanno capire che sono sul fondo della borsa o della valigetta o ancora nel porta oggetti della macchina. perchè io sono così, e scrivero’ cosi, disordinata, sparsa, ansiosa per qualche minuto e rilassata e soddisfatta dopo un pò.. come l’attesa di un orgasmo, come l’emozione prima di un esame… questa sono io che programma tutto e non fa poi le cose a cacchio.

Il mio linguaggio sarà colloquiale, spesso scurrile, la mia grammatica stentata, perché non bado alla forma quanto alla costanza.

Leggerete di amori strampalati, appuntamenti assurdi, appunti di sesso, racconti rubati, serate con le amiche, sfighe raccontate, momenti di gioie, ispirazioni momentanee e cose a caso come tirate fuori dal vecchio baule della nonna senza cronologia, ne puntuale verità e neppure sempre autobiografici.

Quindi. Buona lettura o voi che vi accingete a seguirmi.

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

13 risposte a ecco la storia di forse ho perso le chiavi

  1. Elisa ha detto:

    ma a scuola te l’hanno spiegato che la punteggiatura si deve usare?

    • lecocorite ha detto:

      bene. cominciamo. io scrivo di getto, su un blog tutto mio, scrivo i miei pensieri così come vengono, senza punti con errori con sillabe contratte e certe volte sleng e dialetto. non credo di doverne dare conto a qualcuno. o sbaglio?? e soprattutto chi sei tu che entri nella mia bacheca e mi fai la maestrina dalla penna rossa?? è come entrare a casa della gente e criticare lo stile in cui hanno arredato casa.io non credo che tu lo faccia quindi perchè devi entrare a casa mia e criticare i miei modi?? se non ti piace il mio blog non è che lo devi leggere per forza! sarebbe carino qualora tu continuassi a leggerlo apprezzarlo per quello che è così com’è. altrimenti fatti una bella padellata di fatti tuoi!

  2. Fasix ha detto:

    Ho riletto gli inizi, e credo che oggi le tue statistiche siano cresciute. ecco sappi che sono la causa di ciò. Magari non significa nulla, però mi auguro ti faccia piacere. Ora mi metto a fare qualcosa và, ciao Easylady o Lecocorite o ….come piace a te. Fa

  3. Emily Dickinside ha detto:

    L’ha ribloggato su forsehopersolechiavie ha commentato:

    Il mio primissimo articolo.
    Che dite, sono cambiata in 4 anni?

  4. Frank ha detto:

    subito ad azzuffarvi voi donne!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...