sfrante

Casalinga-congedo-parentale

in un post di qualche settimana fa, ho criticato l’uomo moderno che, tutto preso da palestra e ceretta dimentica i suoi naturali doveri di “masculo”.

oggi invece vorrei attaccare le donne. perchè si care, è facile bere un caffè con le amiche e sparlare dei comportamenti strampalati dei nostri compagni penemuniti

ma noi??? noi come dice Alice nel paese delle meraviglie siamo brave a dar buoni consigli ma poi a seguirli….

Questa riflessione me l’ha letteralmente imboccata ieri una mia amica che mi ha chiesto sfacciatamente il perchè io indossi delle discutibili mutande rosa con ananas disegnati sopra.

ferita nell’orgoglio mutandero, mi sono difesa dicendole che, il giorno in cui pure lei avrà una relazione che dura tanto si lascerà andare alla mutanda che fa tristessss e userà i suoi completi di pizzo solo per compleanni, anniversari e per andare dal dottore.

poi mentre andavo verso la macchina mi sono messa a riflettere che sta cosa fa veramente schifo!

che noi donne siamo solo delle streghe ingannatrici che ammaliano  il partner con un aspetto fiabesco e poi diventano maghe magò!!!

durante le prime uscite, passiamo ore noi donne a trasformarci da Rosita, la gallina di Banderas per intenderci, ad Angelina Jolie, ci mettiamo addosso ogni orpello possa renderci più gradevoli agli occhi della persona che andremo ad incontrare.

poi man mano che la relazione si fa più seria , come gli alberi perdono in autunno le foglie, noi perdiamo gli accessori, un giorno lasciamo a casa gli orecchini che ci illuminavano, l’ appuntamento successivo non ci mettiamo il fard perchè tanto già l’abbiamo conquistato, poi la volta dopo perchè siamo gonfie non indossiamo il jeans super aderente giropassera ma ci sbattiamo una tuta e così via fino ad arrivare al pigiamone morbidoso le pantofole comodose , un mollettone  gigante e fluorescente e la faccia smorta di chi ha appena ricevuto la cartella esattoriale.

il maschio innamorato (raro come i panda) nota questo nostro sfaldamento ma per delicatezza non ce lo fa notare e noi crediamo che abbiano capito che adesso che siamo con il calzettone di lana e la maglietta delle spice girl anni 90 siamo veramente noi stesse e ci stiano apprezzando per quello che siamo realmente. ci stiano amando per la nostra sostanza e non per la nostra forma.

questa convinzione diventa legge quando questi compagni coraggiosi ci chiedono di vivere assieme e/o sposarci, loro poverini non sanno che parallelamente all’anello al dito e al trasloco assisteranno al nostro definitivo tracollo.

i capelli saranno lavati solo quando si esce, la biancheria intima riuscirebbe a respingere pure Rocco Siffredi, il pelo sulle gambe d’inverno diventa un grande amico e le occhiaie parte integrante di noi.

e io sono testimonial ufficiale di questo sfaldamento estetico avvenuto negli anni, io quando arrivo a casa impiego tre secondi a lasciare i tacchi davanti la porta e a tuffarmi in uno di quei vestitini morbidi a fiori che fa tanto vecchia signora affacciata al balcone.

chi sono quindi io per darvi consigli?

per dirvi indossate i tacchi a casa e fare le pulizie  come nelle pubblicità dei detersivi?

mettete sempre un completino intimo  sexy pure per fare la pasta in casa perchè l’uomo medio crede che tutte le donne italiane siano vestite come le attrici dei film porno che aspettano l’idraulico che dia una bella avvitata a qualche tubo?

stavolta care mie sfrante non ci dobbiamo proprio lamentare se il nostro partner guarda il culo alla cameriera o allunga l’occhio sulla commessa e ringraziando il cielo si limita solo a quello.

se nel vostro piccolo riuscite a essere meno sfrante datemi dei suggerimenti perchè io alla mia divisa da casalinga disperata momentaneamente non ci rinuncio

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a sfrante

  1. da maschio supereroe dico che ci hai azzeccato parecchio…in effetti è così semplice compiacere la psiche di noi uomini che si basa sempre su tre assi cartesiani: bere una birra, guardare una partita di calcio e sperare di finire dentro ad un film porno…

    • easylady ha detto:

      caro, intanto spiegami perchè ti definisci supereroe che sta cosa mi piace un sacco!!!
      il fatto che ho azzeccato è che dentro di me alberga un camionista e quindi conosco molto bene entrambi i mondi ma ciò non toglie che come voi volete vivere in un film porno noi vorremmo stare in biancaneve quindi organizziamoci, a me sta bene se io sono sfranta e tu guardi il culo all’altra basta che mi pisci il cane e mi scendi l’immondizia!!!!

      • io mi chiamo blog, jamesblog e combatto la corporazione degli occhiali neri (quelli di Milania in modo particolare) per questo sono supereroe!! Easylady come me vuole portare nel mondo, esattamente come jamesblog, pace, verità e giustizia…e quindi la sintesi sta nel fatto che vada pure il mondo fatto come biancaneve…ma poi i sette nani che si spoglino e giù a trombare con Biancaneve…mentre tutto ciò accade io piscio il cane, scendo l’immondizia, e mi trombo la padrona del cane che ho incontrato al parchetto…

      • easylady ha detto:

        jamesblog io forse ti adoro! e in quanto ragazza semplice adoro chi piscia il cane e getta l’immondizia ma non ti fare illudere, sotto la mia apparenza da femminuccia ingenua si nasconde un pericolosa iena acidella. fammi leggere un po’ il tuo blog va!!! a presto

      • io è nel forse che do il meglio di me stesso!!

      • easylady ha detto:

        adesso mi sono innamorata!…. forse

  2. Cheese-cake alla ricotta ha detto:

    I tuoi articoli sono sempre geniali, Laura, ma stavolta dissento un pochino… Secondo me vale anche in questo caso la regola del “giusto mezzo”. E’ vero che noi femminelle ci lasciamo andare in maniera scandalosa, ma è anche vero che lo stesso accade anche a lor-signori maschietti: una volta che la preda è cotta a puntino, addio a rose e peluches, addio a portiere della macchina aperte e a cene gentilmente offerte e largo alla pancia strabordante e alla cintura dei pantaloni rigorosamente slacciata, largo al rutto libero davanti alla sacrosanta e irrinunciabile partita e, se c’è proprio una sintonia assoluta tra i due partners, largo alla grattatina di zebedei pubblica…
    Pigrizia?
    Confidenza?
    Sicuramente la prima e forse un po’ la seconda da ambo le parti… Ma per una volta voglio essere estremamente romantica e credere che se riusciamo (maschi e femmine) a sopportare tutto questo, anzi a non notarlo neppure, è davvero perché amiamo “la sostanza e non la forma” dell’altra/o o, meglio, perché l’altro/a fa interamente parte di noi, pacchetto completo, e tutto sommato non ci fa poi così schifo, così come poi non ci sembrano tremendi i difetti caratteriali che all’inizio tendiamo tutti (maschi e femmine) a nascondere e che alla lunga vengono inevitabilmente a galla nella loro peggiore manifestazione.
    Eppure l’amore è anche questo, anzi è soprattutto questo. Punto. Non c’è una spiegazione, proprio perché l’amore è irrazionale.
    Quindi non rinunciare alla tua divisa da casalinga disperata, perché il segno che il tuo amore va a gonfie vele (e ti fa risparmiare un sacco di tempo, che in tempi di crisi non è un dettaglio trascurabile).

    Cheese-cake alla ricotta

    • easylady ha detto:

      ti amo ! sposami!!!

    • easylady ha detto:

      cara cheesecake alla ricotta, ( fa un po’ posta del cuore vero cri???) hai ragione, l’accettarsi unti e lerci, brutti e improponibili forse è sintomo di vero amore, di amore cieco che va oltre le apparenze ma la cosa che mi ha turbato di pù è stato pensare al fatto che un bel giorno tutto possa finire e a noi ci tocca ricominciare da capo!!!!

  3. Cheese-cake alla ricotta ha detto:

    Eheheh… hai ragione Laurè, ma questo è un rischio che dobbiamo correre e non solo in amore… abbiamo la vocazione alla precarietà e all’instabilità perenni noi di questa generazione, “prima ce ne rendiamo conto e prima smettiamo di soffrire”, come direbbe il mio lui…
    Comunque a me questa roba tipo “posta del cuore” mica mi dispiace! 😛

    • easylady ha detto:

      mamma mia e che è no strappo di ceretta prima ce ne accorgiamo e prima smettiamo di soffrire???? pk cara vada per la posta del cuore del resto mi ci trovo bene, sono cresciuta con il CIOE’.

  4. easylady ha detto:

    L’ha ribloggato su forsehopersolechiavie ha commentato:

    giusto per dire tutto ed il contrario di tutto…
    esattamente in contrasto col post di prima!

  5. Francesco ha detto:

    Io adoro la pancetta in una donna, trovo graziose le orecchie un po’ a sventola sopratutto se maldestramente nascoste da una ciocca di capelli, non disdegno il culetto un po’ gonfietto e il naso alla Callas..insomma a volte un difetto non nascosto, ma accettato e mostrato fin al primo incontro, può essere un valore aggiunto, ma a nessuno piace una persona che “si lascia andare” per la fatica e lo stress del sembrare diversa/o. Una persona che si accetta e si ama non ha bisogno, secondo me, di apparire “meglio”.

  6. gazzy ha detto:

    il problema e’ che, parlo per me, il problema non sussiste! Davvero, quando sono innamorato puoi non lavarti per una settimana, girare con la tuta sporca di olio di tuo padre, fumare, scatarrare ed avere il classico alito misto birra/tabacco di un camionista tedesco… che io vedro’ sempre e solo meravigliose tette pronte da essere svelate ai miei occhi… la cosa che non sopporto e’ come, il parallelo decadimento fisico maschile provochi in voi desideri di soppressione e, ovviamente, di scissione… Ma Zio Porco no eh?!

    • easylady ha detto:

      non è vero, a noi l’odore di masculo lavoratore arrapato piace, certo se poi iniziate a puzzare di decomposizione, ad andare in giro con la canottiera sporca di sugo, ad uscire con la felpa dei simpson anche alle cene importanti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...