cuore sacro

mi sono resa conto di aver dedicato un post quasi a tutte le mie amiche tranne a te,

si si a te che leggi, a te che con me hai cantato like a virgin  al karaoke dopo due birre medie rosse!

a te amica mia a te che hai paura d’innamorarti. a te che hai chiuso il tuo cuore perchè non vuoi  soffrire ancora.

penso proprio a te che sei l’immagine di tutte quelle donne di cui non parlo mai, di tutte quelle donne fragili e romantiche che hanno offerto il loro cuore e se lo sono ritrovate rimandato al mittente senza un perchè e pieno di cicatrici.

amica, in questi anni ho capito che lanciare il cuore oltre l’ostacolo non è una frase tanto per dire, ho capito che amare vuol dire soffrire è vero ma se non ci si butta non si saprà mai come andrà a finire,

e io vorrei pure dirti che finirà bene, che troverai la persona giusta ma non posso, perchè la persona giusta non esiste.

esiste un venirsi incontro, un sopportarsi, un camminare su un filo sottile che unisce una persona all’altra e cercare di creare una magia che magari è amore, o a volte sono solo dei vaffanculo liberatori che ti fanno rimettere in moto il cuore.

e non sei tu il problema , non sei tu quella sbagliata, ne tanto meno lo sono gli uomini 

è che siamo diversi e non c’è nulla da fare.

inutile  ricamare l’idea di un uomo perfetto dobbiamo buttarci, spavalde, scostumate a volte anche un po’ zoccole, con la paura di essere rifiutate, rimbalzate, derise, ma anche con la voglia di non fermarci perchè prima o poi qualcuno che ci prenda così come siamo c’è, qualcuno disposto a tenerci la mano anche solo per poco, si avvicinerà a noi e ci busserà al cuore, delicato, ingenuo.

non restare a casa aspettando che il principe con i leggins azzurri venga a trovarti, denuncia la Disney per false promesse e distorte aspettative e buttati,

e si lo so che i ragazzi moderni non è facile conoscerli e che quelli su internet 9 volte su 10 sono squilibrati

e che quando ne conosci uno vuole solo sesso e noi siamo maledettamente all’antica! 

e ti dico anche che spesso noi ci innamoriamo dei tipi strambi proprio perchè pensiamo che in quanto bruttini, asociali, casi umani, nerd, loro si leghino a noi perchè, capperi, non possono avere di meglio nella vita!

ed invece no, anche i cessi, gli squilibrati, i fancazzisti, dopo che passano due/ tre mesi con noi, dopo che li alleniamo per diventare piccoli lord se ne vanno con la prima che passa e forse se la sposano pure  ( perle ai porci ti ricordi che lo dicevamo sempre?)

io lo so amica mia. io lo so che noi vogliamo il sogno romantico e ci troviamo l’incubo buzzurro,

lo so che in giro c’è la desolazione ma perchè le alre possono e tu no?

alza la testa e vai fiera di te a cercare qualcuno che ti possa regalare un po’ di felicità? noi  ci sottovalutiamo tanto, noi pensiamo che il nostro destino sia segnato.

ma no cavolo, le cose nella vita basta volerle!

 devi lanciarti, devi buttarti, non puoi vivere nei “se”

devi vivere nei “checazzomifrega”!!!!

e se vuole la scopata gliela dai e se è deficiente lo molli e se ti fa soffrire facciamo i manifesti con la sua foto e li distribuiamo a tutta la città.

innamorati di uno stronzo, di un fesso, di un cocco di mamma, che ti importa ma innamorati, rimetti in gioco il cuore amica, non rifiutare l’amore che è la cosa più bella che c’è.

l’amore è la forza che muove il mondo anche se è a senso unico.

allora anche tu, alzati e mettiti le scarpe basse, non metterti i tacchi , noi siamo così,  ci devono prendere così come siamo. non farti bella, non creare di te una immagine finta,

esci e vai,

non ci sono posti giusti e compagnie sbagliate.

esci e falli impazzire solo con lo sguardo, esci e illudili che la loro vita è inutile senza di te, esci e scrivimi emozionata che ti stai vedendo con qualcuno.

uno che io ti possa criticare aspramente,( perchè le amiche servono a questo)  uno che ti faccia perdere la testa, uno che ti faccia pure piangere, uno che possiamo sparlare o  uno che ti porti all’altare.

 

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...