LO SPECCHIO, QUESTO STRONZO!

strega-cattiva-biancaneve-invidia

Oggi ritorno a scrivere cose paccioccose per bimbe  formose.

Ho appena letto una roba strana e volevo condividerla con voi!

ho letto che, chi tiene un diario di quello che mangia, si tiene più in forma.

ma chi l’ha detta sta minchiata?

io ho provato a scrivere ciò che mangiavo , il lunedi è andato bene, mi sono pure contata le calorie, il martedi, già avevo dovuto aggiungere un pezzetto di cioccolata,

il mercoledi non l’ho scritto proprio, il giovedì l’ho dimenticato, per il venerdi non c’è bastata una pagina…

è inutile, non c’è potenza, se uno non ha costanza puoi mettergli un bavaglio, si mangerà pure quello.

il problema però non è nello scrivere le pagine di cibi consumati, il problema arriva, quando ti guardi allo specchio e la tua immagine riflessa non corrisponde a quella che hai tu di te

Quando ti provi un vestito e non sembri BElen ma BAlen.

E li davanti allo specchio di PiazzaItalia, perchè col cazzo che in altri posti trovi le tue misure , ti senti un arancino siciliano.

ti sei provata  un vestito che risalta ogni tua curva si , ma nel modo sbagliato.

e poi questo impunito di uno specchio, ti fa vedere ogni tuo difetto, dalla cellulite, al braccino flaccido, dal pelo incarnito alla smagliatura e tu li, al limite tra un pianto isterico e una depressione sullo sgabello vuoi morire.

ti chiedi davvero se quella nello specchio sei tu, se la gente ti vede davvero così.

Pensi, che se fossi un uomo, non ti avvicineresti nemmeno, figurarsi darti una bella ripassata.

se fossi un uomo, che al momento di spogliarmi, vede il mio corpo che tracolla giù come un budino mal venuto…onestamente .. scapperesti a gambe levate.

E ti vengono mille paranoie, e pensi che non troverai nessuno, che appena ti spogli e lui ti vede, vanno tutte cose giù e non solo le tue tette!

E non è vero che il maschio ingrifato non vede nulla, che lui vuole solo ottime prestazioni e potrebbe stare pure con un tubo di aspirapolvere!

sono dicerie, voci di corridoio, forse robe vecchie, quasi risalenti all’epoca della pietra.

il maschio ora nota, il maschio si è evoluto. Per colpa di youporn, ti vuole depilata a forma di fulmine (che c’ho pure provato e mi è venuto fuori una roba picassiana da spavento)

E ci vuole con le autoreggenti…

A me! le autoreggenti!! ma, se ti viene voglia di cotechino natalizio durante i preliminari, fai pure! A me fa quell’effetto salsiccina che non ti dico….

E vuole il completo in pizzo nero, e io ce l’ho, bello, sexy , ma poi quando mi sganci il reggiseno, lo sai che le puoi andare a raccogliere in salotto le tette vero? quindi lasciamelo va, che mi è pure costato un botto almeno me lo godo un po’!

E poi c’avrai sempre un brufolo sulle chiappe, un pelo ribelle, un rotolino sfuggente e tu starai li a cercare di tirare tutto in dentro, di salvare il salvabile, di coprire il copribile e non ti godi il momento.

E mentre lui preso dalla foga non vede che sei una foca, tu starai li a maledire il giorno in cui ti sei ammazzata di Oreo e latte!

il grasso è bello vale solo al sud se te lo dice la zia.

il grasso e  bello non è vero, è solo una roba consolatoria

a mare non ci va di svestirci e ce ne andiamo in stabilimenti balneari dove, l’età media super ai 70 anni,

nei negozi le nostre taglie non esistono, in palestra vieni vista come chi, è venuta per espiare le colpe.

e che palle!!!

è terrorismo psicologico quello che subiamo, non potremmo essere per legge tutti superiori alla taglia 44? questa si che sarebbe democrazia

per darmi poi, il colpo di grazia, mi è caduto l’occhio sul  video di miley cyrus e, diamine, stavo svenendo!

non ha una cavolo di imperfezione, nuda è una statua, potessi essere come lei solo 15 giorni, camminerei nuda per strada anche a gennaio nella tundra!

poi, mentre vago per casa cercando il miglior metodo per diventare lei,

la mia migliore amica mi dice che noi siamo fatte così, cesse e povere quindi senza sorte, dobbiamo destreggiarci con quello che abbiamo!

La Miley ha i soldi per curarsi, tirarsi, riempirsi, svuotarsi, ha un personal trainer che le fa ciucciare kamut e ghiande, ha uno staff di 12 estetiste pronte a massaggiarle ogni singola cellula del suo corpo, un chirurgo che le dorme sotto al letto pronto ad intervenire.

e io? nella mia vita come personal trainer avevo mia nonna, che mentre mi diceva che ero ingrassata, mi metteva nel piatto la seconda cotoletta.

SPERANZA CE NE ABBIAMO? NO, PAZIENZA!

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...