modalità sesso

si, io vi sto studiando, lo devo ammettere.

forse prima o poi ci scriverò un libro e tutte le donne pagheranno milioni per avere le mie perle di saggezza, o forse morirò sola e gattara e con tutte queste scoperte del cazzo,ci accenderò il fuoco per scaldarmi l’ultima lattina di fagioli in scatola.

Non lo so, però mi diverte studiare l’uomo e lo faccio attraverso un social network dove fondamentalmente mi mischio alla folla e vi osservo, vi domando, gioco con voi, mi metto pure alla prova.

Poi, a fine serata, mi fermo e penso, faccio un resoconto e mi chiedo: siete davvero così?

io vi ammiro!

Ammiro più che altro, la vostra manopola ( no non cominciate a ridere e pensare male)

voi avete una manopola che fate scattare a seconda del contesto.

in base a dove siete  o a chi avete davanti riuscite ad essere, galanti, amiconi, cazzoni, calciatori, mammoni, cerebrolesi, sexy, bastardi.

ma la maggior parte delle volte ce l’avete bloccata in modalità sesso.

mi fate morire, se potessi farvi un video quando siete in questa modalità!

non ragionate proprio se non in quel senso e io non ci credevo fin quando, non ho avuto una persona davanti che, qualsiasi cosa dicessi, la sua risposta era sesso.

come i bambini che vogliono le caramelle al supermercato, siete disposti pure a buttarvi a terra per ottenerle.

per farvi capire meglio, vi riporto per sommi capi una discussione tratta dai messaggi privati di questo sociale dal quale vi studio:

io  < sei fidanzato?>

lui <mi mostri le tette?>

io <eh,  mica le mostro a chiunque>

Lui <sono TIZIO, non sono chiunque, ora me le mostri?>

io <ma prima corteggiami almeno>

lui<non lo so fare, mi mostri il culo>?

io <ma fammi capire, pensi solo al sesso>?

lui <per adesso si, dai dai una fettina di culo>?

io <ma le altre donne come le corteggiavi scusa>?

lui<ma sei depilata?>

io < se, va be’ ciao va>

come mi deve venire voglia , dico io, di andare dietro ad uno così.

se ci chiedete come prima cosa, l’ultima che diamo, ci destabilizzate.

noi siamo cresciute con certi standard che ora a 30 anni più che mai sto recuperando.

ossia con il non darvela.

a 20 anni la davamo via senza pensieri, a 30 iniziamo a fare una selezione e onestamente, non ci viene istintivo, farci una fot oe mandarvela, noi preferiamo mandarvi una foto di noi su di un prato di margherite.

e no, non parlo per luoghi comuni, noi donne possiamo essere sfacciate, disinibite, vogliose tanto quanto voi, ma sappiamo non è passando da li sotto che si arriva al vostro e al nostro cuore.

noi, cari uomini,  amiamo la scopata fugace,  amiamo il sesso occasionale ma non con tutti, non per forza e anche in quel caso, ci deve essere un minimo  di interesse, un minimo di sentirsi apprezzata.

e per amore del cielo, non ci dite che ci apprezzate perchè ve lo facciamo diventare duro, non è questo che vogliamo sentire.

non è neanche una proposta di matrimonio per carità,  ma dovete capire che voi mettete la manopola sulla dimensione scopata e andate tranquilli, anche perchè noi vi sappiamo coinvolgere, a noi invece chi ci coinvolge?

non è con la foto del vostro pisello che ci fa sentire donne, non è dicendoci zitta troia che arriverete al nostro cuore e non è accontentandovi che arriveremo al vostro.

o si?

voi garantitemi che se ve la diamo subito, poi ci chiamate ( e non per chiedercela ancora) voi garantitemi che poi ci accarezzate i capelli, che ci dite una frase che ci convince di aver fatto , seppur momentanea, una scelta giusta e io vi giuro che fondo un movimento per darvela subito.

garantiteci che vi arriviamo al cuore passando per le palle e noi ve la daremo.

dovete capire che, noi , anche se non lo diciamo, vogliamo comunque essere conquistate, essere dei meri pezzi di carne non ci piace, dovete entrarci sottopelle per invogliarci a togliere i vestiti, non è che pretendiamo chissà che cosa, ci piace però essere rassicurate, sentirci belle, sapere che  l’indomani ci sia il messaggio del buon giorno.

cavolo, del resto noi siamo quelle che, vediamo un film porno con la speranza che dopo lui le chieda di sposarla.

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a modalità sesso

  1. Pingback: modalità sesso | forsehopersolechiavi

  2. Fasix ha detto:

    A me la manopola me la devono aver tolta da piccolo. Poco male il fatto è che così non riuscirò mai a cambiare modalità allora dici?? Ciao Fa.

  3. Volevolaprinz ha detto:

    Ci dev’essere qualcosa che non torna..già lo scrissi in un altro blog, o sono nato sbagliato o ho un lato femminile (nascosto chissà quanto) che predomina in me. Perché davvero non mi riconosco in questo post,perché forse sono ancora un maledetto sognatore o forse non ho capito un cazzo dell’amore,nonostante i miei 43 anni.

  4. Francesco ha detto:

    Forse è anche una questione di asincronia fra i sessi..nel senso che uomini e donne viaggiano sì, su binari paralleli, ma anche su treni diversi. Almeno credo. Cioè, se noi ci troviamo su un regionale marcio, trainato da una locomotiva caimano acquistata dalla Germania dell’Est, voi siete perlomeno su un intercity notte, più o meno funzionante, ma almeno con le porte porte idrauliche e un motore più potente. Arrivate per prima godendovi il viaggio. Lungo il vostro percorso bruciate ogni tappa e, mentre noi asfissiamo tra i miasmi di olio bruciato e orina di zingaro, accumulando un ritardo mostruoso, voi scalpitate perché già alla stazione di arrivo (= ergo, la storia seria). Questa metafora del treno significa che non tutti gli uomini sono assetati di sesso e stop. Ci sono molti uomini che, per via delle mancate occasioni, sfortuna, timidezza, carattere, e altro, non hanno potuto godere del sesso tra l’età adolescenziale fino ai 25-26-30. Il loro treno marcio ha tirato diritto e, all’arrivo, vogliono rilassarsi un attimo, respirare aria pura. E per questi il sesso non è la sola cosa da fare nella vita, ma dovete lasciarli recuperare. Perché? Perché fino a quel momento l’avete data agli ALTRI. Quegli altri che, nel loro essere immaturi, hanno fatto una sola cosa giusta: sedurvi! E anche con il giusto linguaggio del corpo. Questi però vi tengono sulle spine ad infinitum, perché non vi fanno sentire più in gioco con il loro silenzio. E con la loro strafottenza, alimentano in voi i soliti dubbi e speranze. L’uomo innamorato, l’uomo di valore, non è sempre disponibile a legarsi subito. Siamo nel 2015, è tutto più stramaledettamente difficile; ormai si parla di sesso ovunque e non lo si fa, siamo frustrati, stressati, stanchi, tenuti sempre sul filo del rasoio. In questo clima di terrore e sfiducia le aspettative verso l’altro/a lievitano, lievitano a dismisura…male!
    Io ho imparato a non aspettarmi niente da nessuno. Il nulla. Da quel momento in poi le cose hanno cominciato a muoversi a mio favore. Farebbe bene a tutti gli umani un bel percorso di autoconsapevolezza. Sarebbe carino, no?

    • easylady ha detto:

      la metafora dei treni mi ha stupita. si è vero voi arrivate dopo, vi si deve fare recuperare, noi sviluppiamo prima, tutto vero, ma se investiamo su di voi, sul vostro treno e anzichè a milano mi portate a bologna? se tuttuo si ferma solo al sesso? mi è capitato e ci sono rimasta assai male

      • Francesco ha detto:

        Sta all’uomo avere perlomeno il tatto di non fornire false speranze o, peggio ancora, illudervi di brutto solo per farvi spalancare la sublime porta. Anche, se d’altro canto, io non posso venire da te e mettere subito in chiaro, del tipo: non aspettarti nessun coinvolgimento, per me va bene solo un’avventura…freddo e arido come un verbale dei carabinieri! Dopotutto é tanto facile ferirvi, io personalmente sono sempre spaventato dall’idea di far del male alla lei di turno, e ti assicuro che ho sempre faticato come un acrobata su un monociclo per essere assertivo, senza usare frasi ipocrite. Però vi capisco, anche io in passato avevo questo atteggiamento forse un po’ insicuro, cioé tutta questa smania di sapervi giá mie, e parte della mia vita, avere conferme, e tutto il resto..so perfettamente cosa si prova, consuma lo spirito e la carne, é benzina sul fuoco della gelosia, é follia cieca. L’ideale invece é il frequentarsi con un bel “…e poi chissá..” stampato in fronte. Un po’ ambizioso forse, ma preferisco questo modus vivendi allo stress!!

      • easylady ha detto:

        Uhm…. mi piace…. ci rifletterò

      • easylady ha detto:

        ho pubblicato su forseluihapersolechiavi, una parte di ciò che mi hai gentilmente scritto. ho dovuto ritagliarlo un po’ spero il succo sia rimasto intatto, ancora mille grazie

  5. ilgattosyl ha detto:

    commento becero: non è vero che pensiamo solo al sesso…una volta alla settimana c’è anche il calcio
    commento serio: diffido sempre delle generalizzazioni, soprattutto quando sono così ampie da comprendere tutto l’universo maschile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...