l’uomo con un figlio

sono uscita con un uomo.
ah be che novita’.
no, non con un uomo qualsiasi ma con un uomo fatto e compiuto, un uomo con un figlio.
Siamo usciti da amici, una pizza e quattro chiacchiere di lavoro,
del resto lui e’ pure il mio recentissimo boss.
Abbiamo parlato di tante cose ma ovviamente si e’ finiti a parlare di sentimenti.
E’ un bravo ragazzo, un uomo dal cuore d’oro, gran lavoratore e sicuramente un dolce compagno pero’,stenta ad avere una donna.
stenta perche’ non e’ proprio bellissimo seppur carismatico e divertente.
stenta perche’ non ostenta.
mi dice che in una societa’ dove bisogna apparire a tutti i costi, lui e’ uno che odia farlo.
eppure se vuoi una donna – mi continua a spiegare –  devi mostrare di avere i contanti, devi dimostrare di non essere un fallito, anche indossando la scarpa giusta con la gente giusta.
ma la cosa che piu’ lo rende fuori casta e’ il fatto di avere un figlio.
un figlio da una compagna che lo ha lasciato e che lui a differenza di molti padri cerca di vedere tutti i giorni.
massacrandosi di turni di lavoro assurdi pur di stare vicino a lui.
Mi racconta stizzito che, se hai un figlio, vieni tagliato fuori da tre quarti di relazioni.
io non ci posso credere, questo manda in vacca la mia teoria che tutti gli uomini del mondo siano voluti, presi, accalappiati da qualcuno.
Ed invece, esistono uomini speciali che vengono discriminati.
esistono uomini che non vengono considerati perche brutti, o poco ricchi o padri?
la sua storia mi ha fatto riflettere molto, mi ha intristito e mi ha lasciato l’amaro in bocca.
poi lui mi sorride e mi dice:<se fossi bello come un tronista forse alle donne non importerebbe che fossi padre>.
io penso che non siamo cosi stronze, voglio pensare che il nostro unico problema e’ che non vogliamo essere seconde negli affetti e nelle emozioni ed e’ per questo che un figlio e’ limitante.
mi auguro, lo spero.
ma lui mi guarda, e’ stato troppe volte ferito, e’ disilluso ormai e mi dice: <non preoccuparti per me, ho l’amore che non tramonta mai, quello per il mio bambino>.
davvero donne, voi non lo vorreste uno così?!!!

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

2 risposte a l’uomo con un figlio

  1. Pinzalberto ha detto:

    E’ vero, una ragazza, single, senza figli, difficilmente si avvicina sentimentalmente ad un uomo con prole, e se lo fa ne è tormentata solo all’idea. Dover interagire con il figlio di un’altra forse è come avere la presenza dell’ex in casa. Cambia tutto quando nel rapporto di coppia entrambi li hanno, probabilmente quando si è anche anagraficamente più grandi, oppure quando l’uomo ce li ha già adulti, individui fatti e formati. Forse le ragazze sognano ancora il principe Azzurro, non quello che paga gli alimenti all’ex-moglie e corre appena i bambini hanno bisogno di lui. Ma dopo una certa età le favole svaniscono.

    • easylady ha detto:

      Non avevo nemmeno pensato al fattore alimenti.
      Hai ragione ci vuole un ben determinato tipo di donna.
      Che brutta la limitazione, gli schemi, specialmente in amore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...