il sushi di matrimonio

Curso-para-Sushiman-FOTO-2-350x232

c’ è un periodo della vita in cui una donna non si piace e di conseguenza pensa che non piace a nessuno, entra in un circolo vizioso e se nessuno la guarda o se magari è fidanzata e ha solo il compagno a giudicarla, si sente una emerita cessa senza speranze nel mondo. si sente cosi’ brutta che vede difetti dove non ci sono e pensa che nessuno la vorrà più e morirà sola e pazza.

bene, date a questa donna una leva e le si solleverà l’umore e lei poi solleverà il mondo intero.

detto questo sappiate che, le occasioni per essere apprezzate si trovano ovunque, su una chat senza bisogno di uscire di casa, dal vicino mentre andate a buttare vetro e plastica o in una innocua uscita con gli amici. ieri ad esempio, senza che me l’andassi a cercare, mi è capitata una quasi prooposta di nozze in pieno ristorante giapponese che mi ha fatto ridere da matti e devo dire che ha ingrassato il mio ego.

mi siedo al kaiten con altri 4 amici e il sushiman, non ricordo di preciso come, inizia a fare apprezzamenti e ammiccamenti, mi chiede di dove sono, se sono impegnata, se fossi mai venuta prima e intanto mi allunga ottimi roll di salmone. i miei amici ridono a stare male, mi sfottono, mi sfondano di gomitate e danno la colpa alle mie tette prorompenti che nella canotta bianca di ieri sera sembravano ancora più grandi, io intanto ero all’erta come una faina perchè tra il mio spirito giornalistico che vuol sapere come va a finire una storia e il mio gusto antropologico di vedere fin dove due persone si spingono, sono stata al gioco tutto il tempo inconsiamente, arrossendo come una scema e rispondendo a tutte le domande come una gatta morta.

il ragazzo del sushi che non era neppure tanto male, mi chiedeva che musica ascoltassi, che lavoro facessi ed infine se fossi cattolica affinchè potesse dire alla mamma che si sarebbe sposato in chiesa.

i miei amici erano caduti dagli sgabelli dal troppo ridere, non sprecavano commenti arditi e battutacce tremende e io trattenevo a stento le risate ma ero davvero interessata, non tanto al ragazzo, quando a studiare questi meccanismi che si creano, la magia delle scintille stupide che accendono un dialogo interessante, la rottura del famoso ghiaccio, il capire da dove parte tutto.

succo della situazione, mi sono interessata così tanto a tutta la faccenda che per un secondo ho avuto paura che il sushiman potesse mettere sul kaiten un roll con dentro il suo numero e allora mi sarei trovata in seria difficoltà a rifiutarlo delicatamente senza deluderlo perchè non ero tanto interessata a lui ma a tutta la catena di eventi che si stava creando.

insomma, ormai sono così proiettata a studiare i comportamenti umani che mi sono persa pure il godimento del corteggiamento sfrontato, ero così concentrata a tirarci su un pezzo per il blog che non ho pensato che 10 anni fa avrei scavalcato il kaiten e forse avrei baciato il tipo li stesso, anche se non mi piaceva più di tanto ma adesso ero impacciata, arrossita, quasi imbarazzata. cosa ne devo dedurre?  sono diventata seria? sono diventata troppo scrittrice? non sento più farfalle nello stomaco o ho paura di andare oltre perchè ormai c’ho una certa età o un certo ruolo? non sono più spontanea, vera, alla mano, sono costruita, attenta e misurata e mi sa che a lungo andare non saprò più cogliere la bellezza di questi piccoli regali e diventerò una stronza figa di legno..che poi almeno fossi bona me lo potrei pure permettere… bah… come si cambia…. in peggio!!!

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

6 risposte a il sushi di matrimonio

  1. Pinzalberto ha detto:

    Qualcuno ha detto “Tette”???
    Mi sa che ti stai nordificando, fredda , rigida e mangiatrice di sushi….. ahahahah!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...