Li perdo tutti

images

<che cosa ho che non va???? cooooosa???? –

me lo chiede disperata la mia amica al telefono

– li faccio scappare tutti! mi ero aperta dopo anni di siccità cardiaca con uno l’estate scorsa e forse proprio perchè ero fuori allenamento l’ho fatto spaventare ed è corso via, poi ne ho conosciuto un altro per dimenticare lui e l’ho terrorizzato, e poi un’altro ancora e l’ho traumatizzato! non ne faccio restare uno nella mia vita! tutte le volte che apro il cuore escono dei mostri. forse corro troppo, sogno, idealizzo, galoppo con la fantasia, forse mi credo perfetta quando sono piena di difetti io proprio non lo so ma non me ne resta uno vicino, manco a pagarlo!>

è disperata, non le restano attaccati manco a cospargersi di carta moschicida
<devo essere repellente, malata, pazza, ossessiva, non lo so devo essere velenosa a lento rilascio, dopo un po’ strazio,stremo, distruggo tutto, sono il re mida dei rapporti, sono convinta di trasformare tutto ciò che tocco in oro ma mi sa che li trasformo in merda.>

mi intrometto nel suo monologo..
< non può essere che sono loro sbagliati e che per questo non ti restano vicini…? magari non sono le persone giuste…?>

<tutti se ne scappano! tutti, mi sento un mostro, non è possibile che se ne vanno tutti, il problema sono io, non so gestire le relazioni, passo dalla freddezza all’appiccicume più sordido, chissà quali traumi ho subito che manco mi ricordo ma cavoli, ci deve essere una spiagazione.>

<non puoi capire dove sbagli, dove acceleri..e fermarti, rallentare?>

<ho provato, ero convinta di andare sulla strada giusta, poi sono loro che mi fanno deviare, basta una attenzione in più o una in meno che il mio equilibrio sbanda e mi perdo e faccio danni. e non è un problema per me stare sola, mi sta bene, non devo sistemarmi per forza, il mio problema è curare questa malattia, mi sento patologica, sento che non potrò comunque mai amare una persona in vita mia, e sono triste, tanto, non posso fare fuggire tutti,soffro ogni volta e non mi fa bene>
non esistono le istruzioni d’uso per i sentimenti, nessuno ha una tecnica perfetta da insegnare ne tantomeno qualcuno ha qualcosa di estremamente sbagliato o qualcosa di desiderabile universalmente.
siamo tutti diversi, tutti frutto di traumi, sconfitte, dolori, ma anche gioie vittorie, e si perchè se una cosa funziona con una persona noi siamo convinti che si possa applicare a tutti e se non funziona non c prendiamo la briga di capire perché.
il problema di base resta sempre la carenza d’empatia, il non saper capire l’altro, correre veloci portando dietro il fardello delle nostre necessità e aprirci al partner solo troppo tardi, quando ci siamo delusi e stancati.

non so cosa dire alla mia amica, effettivamente è malata, effettivamente ha un deficit per quanto riguarda i rapporti interpersonali, effettivamente non li sa gestire ma chi è che lo sa fare?
esiste una scuola dove si insegna a non perdere l’uomo amato?
esistono i corsi di recupero per riconquistarlo?
esistono degli esami di riparazione per capire finalmente come non farsi del male?

fate dei corsi per amare ed essere amati, io li frequenterei…

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...