pissing

the_versato

Se pensate che questa sia una sorta di perversione dei giorni nostri, vi sbagliate perché in realtà l’origine di tale comportamento è molto antica, addirittura mitologica e si racconta di Danae che accoglie su di sé Giove in forma di pioggia dorata. Non è difficile immaginare, attraverso l’interpretazione del mito, il significato più concreto dell’atto d’amore che unì allora i due amanti e che, tuttora, rappresenta una pratica che incuriosisce molti.

ovviamente stiamo parlando di una pratica che prevede il ricoprire il partner di urina se non addirittura berla.

e si lo so che state rabbrividendo. che state pensando che è una tecnica di sottomissione, che è una cosa animalesca che serve a segnare il territorio, che non lo fareste neppure se la vostra ragazza fosse un cesso..( scusate il gioco di parole) ma no, non lo è. è una pratica erotica che, se accettata da entrambi fa superare ogni livello di tabù di intimità e  trasgressione.

maschietti, il pissing non si improvvisa, deve essere ben organizzato e si deve essere consapevoli, non fate scherzetti o sorprese alla vostra partner sulle lenzuola di lino egiziano se non velete essere evirati sul colpo.

per le ragazze, invece, che si solito per far pipì si chiudono 12 porte e si vergognano anche a sentirne il suono, potrebbe ssere una ottima pratica per rompere gli schemi e la rigidità legata a questo atto “impuro”.

non l’ho mai provato ma ritengo che possa essere liberatorio, erotico ed  eccitante.

se non ve la sentita proprio di “cantare sotto la pioggia”  esistono degli step, dei passi graduali, insomma potete usare delle varianti più soft.

Massaggio bagnato

Il partner si sdraia prono e voi, inginocchiate sulle sue gambe, spremete della gelatina alimentare sulle vostre dita e successivamente orinate sulla sua schiena e iniziate a massaggiarlo. Aggiungete gelatina fino a rendere tutto molto lubrificato. Se poi riuscite a controllare il vostro flusso, fermandolo in dati momenti, potrete aggiungere poco alla volta liquido caldo al massaggio.

Coccole bagnate

Molti amanti del pissing trovano eccitante anche il solo fatto di orinare a letto di proposito e coccolarsi sulle lenzuola bagnate. Per i più avventurosi, provate a sdraiarvi su un fianco, l’uno rivolto verso l’altro come in un sessantanove. Coccolate e carezzate vicendevolmente i genitali usando il volto, quando la vescica ve ne dà stimolo, rilassatevi a lasciate fluire la pipì.

Doccia Dorata

Uno dei due si inginocchia, si siede o sdraia e l’altro gli orina addosso. Se avete fantasie di dominazione o sottomissione, questa situazione dovrebbe soddisfarle.

Il Bagnetto

Questo gioco viene solitamente fatto nella vasca. Uno dei due assume il ruolo di genitore. L’altro di bambino. Il “genitore” insapona il “bambino” usando il proprio flusso al posto dell’acqua.

Cateratte del Nilo

La donna si sdraia sul letto a gambe aperte. L’uomo si inginocchia tra le sue cosce. L’uomo orina con maggior impeto che gli riesce, mirando al clitoride della donna per procurarle la massima stimolazione.

 Con i vestiti addosso

Alcune persone trovano piacevole praticare pissing con i vestiti addosso. Costumi da bagno o mute sono indicate per questo genere di giochi poiché fatti proprio per essere indossati bagnati e lasciano passare l’acqua senza difficoltà. Una cosa eccitante per molti uomini è vedere la propria compagna vestita, con o senza mutandine, che orina stando in piedi.

Bene, ora che da brava giornalista vi ho fornito tutte le indicazioni, voglio sapere da voi se vi è successo e cosa ne pensate.

io intanto, per citare carrie bradshaw di sex and the city, inizierei versando una tazza di tea tiepido addosso al partner, che sono una di quelle che fa pipì con la porta chiusa il rubinetto aperto e la tv accesa equindi non so se potessi mai riuscirci.

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

21 risposte a pissing

  1. Francesco ha detto:

    Guarda che la pioggia dorata di Zeus era il suo “seme” che servì a Danae per rimanere incinta, e non urina. Comunque de gustibus!

  2. Il Pinza ha detto:

    Che schifo, si potrebbe usare anche come dieta, mi è passato l’appetito……

  3. ilgattosyl ha detto:

    io la farei anche…ma se mi guardano non mi viene 😉

  4. Papillon1961 ha detto:

    Premesso che io non amo gli eccessi e che ste cose sono soggettive, quindi non giudicabili, dico che ci sono state alcune situazioni – non saprei se catalogabili a pieno titolo fra le tue menzioni – che sono stateolto dolci. Quindi, mai dire mai, come diceva James Bond…

  5. pornoscintille ha detto:

    Beh, mi astengo dal merito, visto che genere di blog ho – e che genere di racconto pubblicherò fra qualche ora 😛 – ma voglio farti i complimenti per l’apertura (mentale). Alla fine, tutto ciò che si fa fra adulti consenzienti sono cazzi loro (cazzi c’est du français)

    • easylady ha detto:

      adesso butto l’occhio al tuo blog. ma si bisogna parlare e conoscere tutto indipendentemente che lo si faccia o meno. è cultura generale orizzontale!

      • "Cippe's" ha detto:

        Condivido il tuo pensiero!😉se si è adulti e consenzienti cazzi loro! Non lo trovo nemmeno così disgustoso, in fin dei conti ci sono attrici che bevono la propria urina perché fa bene all’organismo! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...