la fatina malvagia del ” tutto mi ricorda lui”

beccatevi sta roba vintage!

forsehopersolechiavi

da quando ci siamo lasciati ogni cosa mi ricorda lui.

e certo! è ovvio, che tu cia sia stata un mese o una vita, volente o nolente vi siete scambiati input e output, per osmosi vi siete passati gusti, modi, pensieri o anche semplici oggetti che ti ritrovi trai piedi senza che te ne rendi conto.

una pen drive, un calzino, un cd di musica, perfino una pacchetto di gomme alla cannella, come se andandosene, lui le avesse lasciate li di proposito, a ricordarti con dolore della vostra vita assieme.

e puoi sbatterti a levarle, nasconderle, buttarle, ne salteranno fuori a bizzeffe.

quello che di certo non puoi nascondere o cancellare è il bisogno di lui quando non lo vorresti manco sotto tortura. il pc che si impalla, un cognome che non ti ricordi ma lui di sicuro si, un consiglio di quelli che solo lui ti sapeva dare, ed…

View original post 1.198 altre parole

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

6 risposte a la fatina malvagia del ” tutto mi ricorda lui”

  1. Gigi Atene ha detto:

    Wow! ‘na tragedia, ma scritta così bene che ci sarebbe stato d’anna’ a prenderlo a colpi di calzino pieno di caramelle alla cannella… a calzinate alla cannella, insomma!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...