Col senno di poi

forsehopersolechiavi

quando ci si lascia si è soliti fare una lista dei pro e dei contro di quella persona, una lista di ciò che ci piaceva e di ciò che ci era  insopportabile, di ciò che ci faceva stare bene e di ciò che strideva come unghie sulla lavagna.

quando i contro superano di gran lunga i pro, il nostro cervello rilascia una sosptanza chiamata “è così che doveva andare” e tu tra singhiozzi e naso che cola ti rassegni un po’ di più. quando i pro superano i contro, armati di tutina gialla e di katana alla kill bill e vai a fare una strage.

come secondo passaggio vai dritta dritta dalle amiche che ti diranno in coro il sacrosanto “te lo avevo detto io” mettendo alla luce tutti i perchè e tutti i per come la vostra storia non poteva andare avanti e tu sempre più basita ti rendi…

View original post 377 altre parole

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Col senno di poi

  1. Gigi Atene ha detto:

    Un tram chiamato… ? Mezza mela?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...