Sarebbe meglio che non ci piaceste

certe volte ringrazio tutte le divinità del cosmo che fanno si che non ci piacete!

quando siete troppo scemi, infantili, spiantati, farfalloni,tronfi, convinti, dediti al lavoro, pieni di problemi o troppo zerbini, nonostante tutte le buone premesse, noi donne ringraziamo davvero il karma che ha fatto si che non ci interessiate!

perchè della sindrome da crocerossina ne abbiam piene le balle e meno male che ci arriva solo una volta ogni tanto, come una di quelle vecchie zie che  vengono a trovarti e ti baciano e ti pizzicottano le guance! fastidiose ma inevitabili.

perchè se ci piacete, noi diventiamo delle cazzone, delle sciocche ragazzine che si attorcigliano i capelli e fissano il telefono, delle immbarazzanti ed imbarazzate liceali brufolose incapaci di fare un discorso di senso compiuto ma capaci solo di dire stronzate senza senso solo per cercare di attirare l’attenzione. magari dieci minuti prima siamo delle capitane d’azienda, dei pilota di caccia, dei chiurghi che fanno interventi a cuore aperto bendate e saltellando su un piede ma se vediamo lui o sentiamo colui che ci piace….

avvene una trasformazione a bimbaminchia sconvolgente.

chiamiamo le amiche di notte solo perchè lui ci ha scritto, ci facciamo 6 ore di spinning solo perchè lui ci ha detto che abbiamo un bel culo, ci abbarbichiamo sul suo tetto a tenere l’antenna in una giornata di vento solo perchè lui deve vedere la partita in tv senza che si guasti il segnale. insomma prendiamo la consistenza del budino ed il cervello della medusa, i modi impacciati di paperino e la proprietà di linguaggio di un sordomutobalbuziente.

poi figurarsi se lui non ricambia! stiamo li ad agitarci come gli artisti di strada coi birilli in attesa del suo spiccio di attenzione.

sembriamo quelle dimostratrici folletto che vengono a casa e hanno una soluzione per ogni tuo problema. se hai la polvere hanno il prodotto giusto, se hai le tarme pure, se hai il lavandino otturato ancora di più! e noi ci modelliamo su di lui cercando, in malo modo di fargli capire che, come canta Mina, “sono come tu mi vuoi” anche se poi non è vero mancopennniente!

va decisamente molto meglio quando parlando tra noi e le nostre multiple personalità ci diciamo:

< ci piace>?

<non molto>

< ci si prova?>

<si ma senza impegno>

<magari una trombatina ? un aperitivo? due chiacchiere?>

<si>

< e se poi ci interessa col tempo?>

< buon per noi che abbiamo già superato la fase della dimostrazione di qualcosa>!

quando non ci piacete, certe volte, siamo più contente di quando ci prendiamo una cotta!

che strani esseri che siamo noi femmine

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...