Sono vergine e me la tengo

torno a casa per le vacanze e mi faccio quattro bracciate a mare con una vecchia conoscenza. si parla del più e del meno e mi dice di leggere il mio blog.

dai, dammi qualche consiglio su come fare con gli uomini!

gioia mia, se io avessi davvero la verità sugli uomini, avrei più mariti di liz taylor! ed invece scrivo fuffa per appagare il mio fragile ego da pollyanna 2.0.

si ma sicuramente ne sai più di me, perché mi sento di confessarti una cosa.

dimmi

io sono ancora vergine!

glu glu glu..bevo due boccate di acqua salata

ma quanti anni hai?

26

fermi tutti.

lei è una figura mitologica, non avevo mai incontrato una donna che a ventisei anni fosse ancora vergine. cazzarola quanto la stimo! porcaloca quanto è tosta. quanto è forte per aver portato fino a questa età un “fardello” di cui molte si liberano a 12 anni senza capire che stanno facendo.

adesso mi si apre una voragine sotto ai piedi fatta di mille cose che le vorrei dire ma cacchio, ho sempre parlato di sesso liberamente, qui sono sul territorio del non sesso e non sono molto ferrata.

inizio col dirle che io ai tempi lo feci per amore, il mio grande amore, quello con cui progettavo una vita assieme, che ero una ragazzetta e che non provai niente, amore si ma anche beneficenza orgasmica. amore per altro finito nel cesso, comunque.

cosa dovrei dire a lei? aspetta l’amore? e dove si trova l’amore di questi tempi? cosa dovrei dirle? stai col primo che ti capita che tanto è solo una formalità?  le dico ciò che sento davvero… agisci di pancia. la pancia non sbaglia. se lui ti fa stare bene, anche se non è la storia della tua vita, ma basta che non sia il bastardo viscido che si ingrifa solo perché tu sei vergine e quindi lui diventa il gran conquistatore,

appena ti senti, concediti. devi saperlo tu, ti verrà naturale e non avrai ripensamenti…

( sarà dolce la paura
sganciandosi i blue jeans
sarà grande come il mare
sarà forte come un Dio
sarà il primo vero amore… ) scusate mi è scappato un Masini

offrila a chi sa farti stare bene, a chi l’indomani ti saprà mandare un maledetto buongiorno, a chi saprà capire il dono e l’attesa.

per forza- aggiunge lei-  come lo trovo un uomo che si innamori? aspettando quello giusto sono arrivata a 26 anni e adesso è solo peggio. ma soprattutto, glielo devo dire?

glu glu glu… altre sorsate di acqua di mare.

oddio…non so… penso di si… magari se ne accorge, magari lo apprezza,

o magari – continua lei- si terrorizza….

eh. si può essere…

oh ma tu guarda nel 2015 quante cazzo di paranoie si deve fare una brava ragazza che, resistendo ai tentacolari maschi marpioni, è riuscita a conservare intatta la sua virtù e ora che si è decisa, non sa a chi darla. perché…fatevi un esame di coscienza, nessuno di voi la merita!

essere vergine in un mondo che non ama è davvero un gran peccato.

poi sghignazzo e le dico… io prima di trovare posizione, modo, tecnica, stile e tempo, c’ho impiegato ben 4 anni, ad occhio e croce il tuo primo orgasmo ce lo hai a 30!

nooo speriamo di no.

e ciccia mia, o ti trovi quello che merita il dono o ti trovi quello che ti fa venire. se li trovi entrambi hai troppo culo!

distrattamente poi, guardo l’agenda del cellulare, era l’esatto giorno in cui, io, 16 anni fa, perdevo la verginità per amore, in una casa a mare lercia, con le canzoni di gigi d’alessio, le candele e il mio primo vero amore.

post dedicato ad E.

e pure a lui. ciao A.

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

53 risposte a Sono vergine e me la tengo

  1. ysingrinus ha detto:

    Ogni tanto Masini scappa. Ma com’è essere la Polly Anna 2.0?

  2. cristinadellamore ha detto:

    Magari ne può approfittare per fare un po’ di ginnastica preagonistica (a proposito, mia moglie ha avuto più fortuna, mi sa, a giudicare da quello che mi ha raccontato una volta)

  3. Cix79 ha detto:

    Perdere la verginità ascoltando Gigi d’Alessio… hai subito un trauma, sei stata maltrattata!!

  4. Dave Brick Pinza ha detto:

    Ognuno ha i suoi tempi e dipende da cosa s’intende per verginità. Se arrivi a 30 anni senza un orgasmo può essere considerata verginità?

  5. ilgattosyl ha detto:

    in effetti sono scosso anche io per la storia di Gigi D’alessio…mi spiace.

  6. "Cippe's" ha detto:

    Minchia ti applaudo perché sei riuscita a perdere la verginità con Gigi D’Alessio…io avrei perso ogni voglia!! No Gigi noooooooooo! 😱😱😱😱😱😱

  7. gigifaggella ha detto:

    Ma non è che si sopravvaluta una condizione che potrebbe essere più normale di ciò che sembra? Vabbè, il mio è un giudizio da uomo e quindi va preso con le pinze (senza riferimento al buon Pinza). Non si dovrebbe dare eccessivo valore alla verginità, altrimenti diventa un peso difficile da sopportare. Sembra quasi che, più passa il tempo, più ti sembra di avere in mano un cerino acceso. Se lo si fa per scelta consapevole, ok, ma se lo si fa per paura, o peggio per aspettare il principe azzurro, allora non mi pare un atteggiamento giusto. Certo che trovare oggi una vergine a 26 anni è più raro che trovare un politico onesto. Per me una la verginità la perde solo quando comprende la differenza tra una scopata e una notte di amore con la persona giusta (sia pure di quel momento, ma basta che non sia il classico caso di quelli che, al mattino, non si ricordano neanche il nome)…
    Tutta la mia stima e supporto per aver perso la verginità con Gigi D’Alessio (in senso canoro)….so di casi simili che non sono mai più riusciti a fare una vita normale… 🙂

  8. Miss Tresso ha detto:

    Io pure sono ancora vergine.

    Di segno.

  9. Fasix ha detto:

    Ekko, Gigi D’Alessio, ora mi spiego tante cose, povera Polly, baciotti e carezze affettuose

  10. frank ha detto:

    Ragazze vergini ne conosco, ce ne sono più di quante non immagini. Le motivazioni? Per quel che ne so mi è sembrato di capire che abbiano un difficilissimo rapporto con il sesso. Ma veramente difficile. E spesso non basta il “ragazzo giusto”, attento e delicato, per fare l’amore, perché il momento giusto è posticipato all’infinito. Più il tempo passa, più queste coltivano aspettative e rimandato. Come se si trattasse di farsi i buchi alle orecchie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...