Fragilità

Quanto siamo fragili?
I nostri rapporti quanto sono impalpabili.
E noi invece, quanto li carichiamo?
Elefanti su ragnatele.
Riflettevo ieri, camminando al parco quanto i legami siano volubili e volatili.
Analizziamo assieme.
Conosco una persona, mi piace. Ma lui?
Ricambia?
È interessato quanto me?
Cosa vorrà?
Quante ne avrà?
Parlerà solo con me? Vedrà solo me?
Gli piacero’ mentalmente?
E fisicamente?
E se non lo prendo?
E se si stanca?
E se non è pronto?
E se mi farà soffrire?
E se dopo che mi lascio andare non siamo compatibili?
E se non lo so gestire?
Quante paranoie ci facciamo quando una relazione parte lenta, quando una relazione soffre la lontananza. Quando la relazione è incerta.
Ci devo lavorare su?
Devo farmi plasmare?
Resistere alla sua alessitimia?
Posso lavorare sulle cose che non vanno bene?
Tutte queste cose quando ancora una relazione sta iniziando, tutte queste paranoie per cercare la persona giusta tra tante, la persona giusta che ricambi.
Vale la pensa subire il rischio dell’inverno per farsi primavera?
Vale la pena per innamorarsi, per tentarci, per condividere la propria vita con un’altra persona, passare tutto questo calvario che nove volte su dieci va in mona?
Se solo sapessimo di essere la loro prima scelta, se solo sapessimo che ci sta provando, che ci tiene quanto noi.
Se solo lei/lui potessero vedere tutto questo che abbiamo dentro, verrebbe inondato di calore e paura, ansia e belle emozioni ma vale la pena farsi scorticare la pelle da qualcuno? Qualcuno che questa pelle se la porterà via?
Mi vorrà diversa?
Lo vede un futuro?
E se non si va d’accordo?
Quanta fragilità, quanta attesa illusa, quante speranze spese a cacchio.
Cosa c’è di bello nell’amore che ci fa subire tutto questo?
Quante calorie si bruciano in tutto questo sbattimento?
Quanti cacchio di neuroni ci fottiamo in attesa del suo sto scrivendo?
Dovrebbero cambiare lo sta scrivendo con lo sta sorridendo.
Quando mi scrive sorrido. Mi basta?
Mi basti.
E allora mi sa che vale la pena
Però adesso inizio a capire quelli che non si vogliono innamorare, quelli che vogliono restare soli, quelli che hanno paura.
È una delle cose più difficile al mondo e non so se vale davvero la pena.
È troppo ostica la strada per una sperata felicità.
È più facile quella verso il bancone dei gelati

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

43 risposte a Fragilità

  1. Dora Buonfino ha detto:

    Vale sempre la pena! Comunque vada…

  2. cristinadellamore ha detto:

    Concordo, soprattutto con questo caldo

  3. frank ha detto:

    Cara donna,

    Concediti di innamorarti quando e quanto vuoi, ma cerca di arrivare unnpo’ più preparata. Ergo non hai bisogno di porti questo frullato di pippe mentali, secondo te è il caso di farsi queste pippe mentali se un homo ti ricambia? Tu sei come sei, se continui a credere di esser sotto esame, come a bake off, non ne esci viva. Io non perdo tempo con una che non mi caga. Cazzi suoi! L’amore è tale quando non devi trattenerti e puoi sentirti libera di essere come sei! Più autostima! Le persone desiderano stare con chi le rassicura, con chi le fa stare bene. Un homo te sembra restio a legarsi? Digli pure che ti va bene così, non soffocarlo, e vedrai che una volta libero forse si legherà…ma non devi perderti in un incubo di dubbi esistenziali!!

  4. Volevolaprinz ha detto:

    Inizialmente ho pensato ” ma quante menate preventive..” Poi una frase ha fatto centro..” È troppo ostica la strada per un insperata felicità”.. Colpito e affondato

  5. colpoditacco ha detto:

    Credo che il gelato sia sempre la soluzione migliore… ahahah 😛

  6. Dave Brick Pinza ha detto:

    Ti droghi? Ti stai soffermando sulla punta dell’iceberg e cerchi di non bagnarti per non vedere il resto. La nostra esistenza è breve ed è molto dura. In amore o vedi la convinzione in una persona nel volere fare parte della tua vita o cambia canale subito! Non perderci tempo! Già gli amori più forti finisco con i problemi nella quotidianità e della famiglia, figuriamoci quelli che nascono traballanti e poco convinti!

  7. Miss Tresso ha detto:

    Due gelati, grazie.

  8. gigifaggella ha detto:

    Forse hai risposto inconsciamente alle differenze che caratterizzano l’inizio di una relazione uomo-donna… le donne si fanno troppe menate e troppe domande…gli uomini forse se ne fanno una sola: “mi piace, funzionerà?” Poi si danno una risposta: “vabbè, andiamo avanti, poi si vedrà”… L’uomo è un essere semplice, non vi aspettate che la pensi come voi. La strada per arrivare ad un punto per l’uomo è sempre dritta…per una donna è piena di curve. Questi malintesi possono rovinare relazioni potenzialmente belle… Consiglio finale: Se avete mille domande non tenetele per voi…fatele e se avrete la risposta che vi soddisfa allora ne varrà la pena… 😉

    • Emily Dickinside ha detto:

      Se le facciamo vi stressiamo!

      • gigifaggella ha detto:

        Eh vabbè ma sceglietene due o tre, giusto le più importanti 😄

      • Emily Dickinside ha detto:

        Voi siete semplici solo se interessati altrimenti siete insicuri e mestruati e quelli interessati sono rari come i panda.

      • gigifaggella ha detto:

        Ti sbagli…stai filtrando il pensiero maschile con il tuo da donna…del resto non potresti fare altrimenti… Interessati a cosa poi? Ad una relazione seria? Ad una amicizia? Ad una scopata? Tutti ruoli di scena in cui gli uomini hanno un solo vestito…ma il vostro teatro ha le luci soffuse, ed ognuna ci vede un costume diverso… 😉

      • Emily Dickinside ha detto:

        Si. Hai perfettamente ragione.
        Levo il cappello

      • Dave Brick Pinza ha detto:

        Gigi ha ragione, bisogna sapersi buttare, magari indossando un paracadute anche se il vuoto fa paura ugualmente. Il mio primo amore è durato più di vent’anni, probabilmente qualche anno in meno e all’epoca mi ero gettato a capofitto nonostante la mia giovane età ed una situazione più grande di me. Nessuna recriminazione. Adesso ho conosciuto un’altra persona e mi sono rigettato a capofitto senza troppi calcoli, sul campo ho lasciato morti e feriti, sono alquanto malconcio ma nella vita come in amore ho imparato che bisogna lottare…. in due. E capire quali sono le cause perse.

      • Emily Dickinside ha detto:

        Ovvio. Tu sei coraggioso ma forse sei di altro stampo. Ad alcuni il capofitto fa paura. Ma va bene! Sto bene

      • Dave Brick Pinza ha detto:

        Io non sono coraggioso ma a volte nella vita bisogna trovare quella forza che ti permetterà di essere felice. Ad esempio io al tuo posto sarei morto, trasferirti alla tua giovane età a mille chilometri da casa. Questo coraggio dovresti usarlo anche in un altro modo e molte voltre è più coraggioso saper mollare e ricominciare.

  9. "Cippe's" ha detto:

    Ti hanno già detto tutto….anch’io la penso come il Pinza e Gigi… cara Laura gli uomini sono molto semplici è vero; e permettimi di dirti che se già ti fai tutte ste paranoie vuol dire che la persona ti comunica insicurezza ed instabilità non è interessata..o almeno non lo è quanto te! Perché per esperienza personale, io che sono sempre stata un po’ come te, ho conosciuto una persona e sai che non era una situazione facile. Eppure eccomi qua: sono con lui più innamorata e ricambiata che mai…perché sapevo che stavolta valeva la pena lottare per lui…perché sapevo che era lui che volevo e voglio accanto a me. E soprattutto sentivo di essere ricambiata! E la cosa bella sai qual è stata? Che dopo il primo incontro oltre a dirci che ci saremmo rivisti, non ci siamo detti nulla di più…né come rimanevamo, né quando è dove ci saremmo rivisti…e tutto è andato da solo…ed eccoci qua! 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...