S- velo

Sono negli emirati arabi in vacanza.
Non è una tappa che sto amando totalmente perché soddisfa solo una parte di me, quella frivola, finta e costruita che spunta fuori solo ogni tanto ma devo dire che sto amando la forza di volontà di questo paese che, da sabbia e due datteri (e qualche gallone di petrolio) ha fatto sorgere un impero. Insomma quello che piacerebbe fare a me, come a chiunque altro, della propria vita.
Quello che mi affascina di più, però , sono le donne velate.
Anzi no precisamente quelle in niqab. Quel vestito nero e lungo che lascia scoperti solo gli occhi.
Ho sempre pensato al niqab o al burqa come una violenza, un blocco, una violazione della libertà di espressione, di parola, di essere.
Qualcosa di nero che ti annulli del tuo essere donna, della tua stessa esistenza.
E si che come mostra il film di sex and the city 2, sotto questi abiti portano eleganti scarpe firmate e taccate o coloratissime nike. E va bene che sotto si intravedono vestiti di marche prestigiose ma che senso ha poi, coprire tutto per accontentare un uomo, o peggio ancora dei dettami religiosi?
Poi ci penso. Noi ‘occidentali’ per apparire diventiamo magre, andiamo dal chirurgo, facciamo palestra, ci vestiamo in maniera così provocante da istigare allo stupro, tutto per piacere al nostro uomo reale o da conquistare e per accontentare la nostra religione dell’apparire.
Cosa c’è di diverso? Noi ci mostriamo e loro si coprono. Noi ci sveliamo e loro si velano. E sapete che vi dico….Che fanno pure bene! Io per cultura e abitudine non riuscirei ma credetemi, se qualcosa l’ho capita è che gli uomini preferiscono di gran lunga immaginare, conquistare e non avere tutto a portata di mano e preferiscono pensare di avere il monopolio su quella persona e col velo ci riescono.
Nella mia vena romantica e positivista Il velo può significare anche ‘sono solo per te”.
Se e’ davvero cosi, quanti veli ipotetici ho messo io nella mia vita?
Potevo metterli sul serio evitandomi di stirare camicie, di abbinare orecchini,di comprare i jeans di una taglia più comoda.
No. Non critico le donne velate, le donne che per mangiare un gelato devono alzare una specie di bavaglio nero.
Le trovo misteriose ed affascinanti.
E dentro gli occhi azzurrissimi di una di loro, ho trovato l’anima di Dubai.
Una città gelida in pieno deserto mi ha regalato una grande scoperta.
Da domani Emily dickinside si copre! Sotto ogni punto di vista.
Shukran

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

27 risposte a S- velo

  1. Dave Brick Pinza ha detto:

    Non farai più vedere le tette? 😕

  2. Laura ha detto:

    Buone vacanze cara, 🙂

  3. Gigi Atene ha detto:

    Buona vacanza… e ottimo post!

  4. Frank ha detto:

    sapevo che anticamente il burqa negli Emirati Arabi serviva a proteggersi dalle tempeste si sabbia, serviva come oggetto di prestigio/seduzione. Il tuo post potrebbe far storcere il naso ai benpensanti, ma c’è qualcosa di “obliquo” che intriga e che costringe a far riflettere, a mettere in discussione i propri pregiudizi (siamo d’altronde figli di mamma Fininvest, e tutto quello che sappiamo sul resto del mondo arriva dalla tele). L’uomo ha sempre cercato di castrare la donna, in tutti i sensi purtroppo e il discorso del burqa va comunque sempre preso con mille pinze.
    Mi hai fatto venire in mente sguardi che incrociai in una sera d’Egitto, 16 anni fa mentre passeggiavo con un amico per le vie del Cairo…quanto sono belle le donne mediorientali. Sopratutto le iraniane, veri fiori del deserto da cogliere e adorare.

  5. Raul111 ha detto:

    ottima scelta, che credimi condivido pienamente.
    Dovrebbero velarsi anche le donne cristiane
    e ti dirò che una volta lo facevano pure!
    Au revoir.

  6. cristinadellamore ha detto:

    Avete presente i quadri rinascimentali, quelle madonne velate? Anche in altre culture c’è questa abitudine a nascondere il corpo della donna.
    Perché fa paura – e coprirsi, qui da noi, potrebbe essere rivoluzionario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...