Contesti

-Ho visto le foto della tua vacanza, del tuo libro, di ciò che sei diventata e mi domando come potevamo stare assieme, meno male che ci siamo lasciati.
Non c’entravamo proprio per nulla l’uno con l’altra-
Quando il mio ex mi ha scritto ste parole devo ammettere che mi sono incazzata.
Ho aperto la mail e gliene ho scritte quattro.
– cosa volevi la giustificazione per quello che è successo!? Lo sapevamo fin da subito che eravamo diversi ed eravamo una sfida. Eravamo una montagna da scalare che entrambi non siamo riusciti a finire.
Ora non voglio sentire queste parole che servono come blanda giustificazione per non avercela fatta perché mi girano le balle. Le persone cambiano in base ai tempi, ai contesti e alle altre persone di cui si circondano. Ognuna che incontriamo ci apre una porta e ci offre un percorso. Magari se fossi rimasta con te non avrei fatto queste vacanze, magari sarei diventata diversa, magari avrei cambiato la pelle che abito come spesso faccio.
Lo sai che sono un paguro che cambia il guscio cercando quello che le stia a pennello, restando se stessa ma assorbendo gli altri. Non ti permettere quindi di cercare in me una giustificazione alla nostra rottura. Quando si chiude una porta se ne apre un’ altra. Con te ero un tipo di donna ora ne sono una diversa, domani magari cambio ancora.
Non giudicarmi, non tu.-
Invio
Pochi secondi dopo…
– hai ragione, non sei cambiata sei sempre la solita impulsiva ragazzina spaventata che deve sempre trovare la giusta spiegazione a tutto.
Il mio era solo un complimento.
Con me non saresti andata così avanti, non saresti diventata quello che sei, sono quasi felice della scelta fatta perché ti ha fatta fiorire. E no non eravamo compatibili a prescindere, testarda sognatrice che non sei altro ma se il mio contatto con la tua vita ti ha dato la giusta spinta per aprire tutte le porte di cui hai bisogno, lieto di esserci stato.-
– veramente sei stato tu che con le tue insicurezze hai distrutto la mia autostima e per ristrutturarla ho tirato fuori una nuova me che non conosco bene, comunque se è un complimento me lo prendo ma ricorda, nella vita la gente cambia in base al contesto restando poi sempre se stessa.-
-saputella-
-coglione-
-resta il fatto che ti odio e non ti sopporto-
-il tuo unico problema è che come me non ne troverai-
– non lo ammettero’ mai-
-Ciao idiota decontestualizzato-

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

26 risposte a Contesti

  1. Renato Gentile ha detto:

    Le nuove tecnologie di comunicazione benchè di grande portata ed efficacia, nascondono trappole tremende per i rapporti sentimentali. E’ facile cadere vittime. Nonostante (io) sia stato un “esperto” delle dinamiche di litigio via web, ci sono caduto come un pirla anche io. Del resto è facile interagire (male) mettendo una distanza fisica all’interazione ma si sta perdendo uno dei valori più alti dell’uomo (homo) come specie.
    Grazie per gli spunti: interessantissimi.
    Un abbraccio

  2. Renato Gentile ha detto:

    E’ necessario, secondo il mio parere, dare meno spazio [e importanza] a questo tipo di comunicazione/interazione; tutto viene ridotto e condensato ma non sempre la sintesi è espressione del sentimento che si vuole esprimere. E’ una agonia continua. Credimi. Non hai idea di quanti rapporti disfunzionali ho osservato nel contesto web.
    A presto

  3. ysingrinus ha detto:

    Quasi imbarazzante per me leggere una corrispondenza cosí intima e privata.

  4. Dora Buonfino ha detto:

    Credo che dove si voglia essere chiari e fare chiarezza si possa fare in qualsiasi modo e con ogni mezzo. In questa situazione, come tante altre, mi sembra di vedere una partita a carte, dove si studia l’avversario e la mossa da fare si decide volta per volta…

  5. cdgiei ha detto:

    Sto per farti un complimento- lo dico a priori così non ci confondiamo.
    Sono strano e non mi piacciono i blog di chi conta i fatti suoi (quasi tutti? Boh). Il tuo è una fresca e piacevole eccezione.
    Anche se oggi mi hai fatto sentire un guardone che ti spulcia la posta 😣

  6. ilgattosyl ha detto:

    quante mail scritte di getto e lanciate come un boomerang…

  7. basta piangere ha detto:

    TU SEI ME in un mondo parallelo! ho avuto una conversazione simile proprio di recente. Ma tutto questo astio non nasconde secondo te un sentimento nascosto? Lui mi sembra un rosicone di prima categoria… io ci vedo molto interesse a te, mi sembra uno che non ti ha saputo gestire, e per la paura è scappato…o sei scappata tu perchè non ti sei voluta zerbinare… L’ostilità non potrebbe essere un sentimento di grande amore mancato?
    sbaglio?

  8. skeria88 ha detto:

    ahahaha bravissima… dietro una grande donna c’è sempre un coglione che l’ha lasciata e le ha distrutto l’autostima!

    • Emily Dickinside ha detto:

      Ma perché ci si deve prima radere al suolo? Non è meglio restare belli fertili?

      • skeria88 ha detto:

        Il fatto è che quando stai bene, quando sei soddisfatta, o devi lottare per farti accettare da “una sola persona”, concentri tutti gli sforzi su di lui.

        O comunque se sei appagata hai bisogno di poche cose per essere felice.

        Quando tra tante virgolette”sei disperata” è in quel momento che ti vengono le idee geniali, perchè non devi più pensare a qualcuno, ma solo a te stessa.

        Che a parer mio è molto più complicato 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...