Galateo del selfie

c’è un altro pettegolezzo che mi preme fare prima che l’estate finisca ma questo non lo faccio sotto l’ombrellone bensì al gate dell’aeroporto.
e ciò di cui voglio scrivere è: ma perché minchia ritoccate le foto?
allora parliamoci chiaro. io sono una che prima di pubblicare un selfie se ne fa almeno sette e poi mette su il migliore mi pare giusto, che senso ha mettere una foto dove sembrò Marisa Laurito? ma non ho mai ritoccato una foto. che minchia di senso ha?
se la metti su FB ritoccata, i tuoi amici che ti conoscono, sanno che non sei cosi gnocca, se la metti in una chat per rimorchiare e poi lui ti da appuntamento e tu non sei abbronzata e piallata come nella foto, quello fa il giro dell’isolato e ti riaccompagna.
posso capire che ti Levi due zampe di gallina, che te la fai dall’angolazione migliore per non prendere il nasone,per sembrare più magra, ma snaturarsi che senso ha. non è in una foto ricostruita la nostra autostima. è in quel complimento che ci fanno nonostante la maglietta circondi perfettamente quella ciambella attorno allo stomaco che ci è tornata con 15 giorni di cibo da vacanza.
e poi un favore, una cortesia, una misericordia.
se postate uno di quei selfie con la bocca a culo di gallina e le poppe in vista e siete decisamente gnocche, gnocche fatte da madre natura, gnocche che la metà basta, gnocche da competizione che vi prenderei a colpi di sedano sulle gengive, abbiate LA cazzo di pietà di non scrivere didascalie tipo – oddio devo mettermi a dieta, o mamma mia che capelli scombinati dal sale, o santa paletta che occhiaie.-
siete bone ed io vi odio come tre quarti della popolazione e diventate fastidiose come quel pezzetto di pollo che si incastra tra i denti. perché voi non sapete cosa si prova davvero a essere a dieta, ad avere quattro fili di capelli da gestire ogni mattina per farli sembrare tanti, ad avere ancora l’acne a 32anni e le gambe piene di cicatrici di cadute da ragazzina e le braccia piene di graffi e mozzichi di gatto e i fianchi larghi che trabordano e le bingo wings che pendono e tutte le volte che devi farti una foto ti metti in posa come la maya desnuda con il tubo del folletto che ti aspira la ciccia da dietro , il collo alto per nascondere il doppiomento ed il sorriso morto per non fare le rughe. insomma va. due cose vi volevo dire, non ritoccate le foto che si vede e se morite da quelle foto non vi riconosce manco vostra madre e non mettere didascalie del cazzo se siete bone! Anzi, se siete bone, non fatevi neppure foto che sono troppo giovane per farmi salire la pressione.
detto ciò, facciamoci tutti un bel selfie con la bocca a culo di gallina e le dita a v di vittoria.
vi si dovrebbero cioncare i diti, vi si dovrebbero.

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

49 risposte a Galateo del selfie

  1. ysingrinus ha detto:

    Io vorrei analizzare la faccenda del culo di gallina.

  2. Francesco ha detto:

    Ma.. Il vostro odio per le cosiddette bone ? A differenza delle gran belle ragazze che non se la tirano, le cosiddette gnocche sono tra le femmine piú insicure del mondo..cosa c’é da invidiare?

    • Emily Dickinside ha detto:

      Che sono bone. Ti basta?

    • Emily Dickinside ha detto:

      France’ sono fragile ed insicura pure io. Come la mettiamo

      • Frank ha detto:

        Non lo so, è tutto vostro questo spasmodico istinto di confrontarvi con le altre che non riesco a capire; come se foste un esercito di streghe di Biancaneve. C’è sempre una “migliore” di voi, che a sua volta si lamenta. Quelle ochette che si lamentano dei capelli con le doppie punte non sono da meno! Sono realmente convinte di avere qualche difetto, anche con un culo che canta con gli angeli. Se siete in un prato, andate a cercare l’unica cacca da poter pestare? Cioè io penso sia normale provare un po’ d’invidia, anche se noi maschi ci limitiamo ad invidiare chi tromba di più e con meno sforzo, questo sì, sopratutto se fisicamente fa cagare (raramente vedi una gnocca fidanzata con un figo imperiale, il più delle volte vedi delle gran belle ragazze che escono insieme a tizi con un fisico di merda e un background culturale da ragazzino tamarro). Anzi, ti dirò di più! Ho notato che gli uomini con un gran bel fisico attirano quasi sempre e solo donne superficiali, chiedenti, pretenziose, superficiali. C’è qualcosa che non torna.
        Perché un conto è non accettarsi indipendentemente dai confronti. Un’altro è dannarsi l’anima ebbri e storditi da una società che ci ha educati ad essere INFELICI, INSODDISFATTI e PAGANTI.

      • Emily Dickinside ha detto:

        Ogni tanto penso che tu sia buonino in un cantuccio e che scateni la belva quando leggi i miei post.
        Noi donne siamo nate mai contente, quindi ci invidiamo specialmente quando non abbiamo i canoni di bellezza che voi uomini avete stabilito fossero eccitanti.
        Di solito è vero ci si accoppia uno cesso e uno bello, e questo mi fa felice perché prima o poi arriverà il mio uomo bello ahahaahahahhahaha. Ma meglio ricco….

  3. Hai ragione su tutta la linea! Post spettacolare!

  4. giomag59 ha detto:

    Ah ah non ci avevo fatto caso… adesso andrò a vedere su fessbuc quante colleghe si sono messe a cudu di gaddrina… Io mi sono messo a pancia in dentro e’ lo stesso?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...