Rambo e fantozzi

Gli uomini vogliono le bionde nma sposano le brune. Si diceva cosi’, vero?
Bene, le donne vogliono il ragioniere ma sposerebbero Rambo, però poi sposano il ragioniere!
Questo ragionamento alcolico lo facevo di sera con la mia amica.
Partiamo da alcuni assiomi di base: a noi piacciono i maschi con un minimo di mistero ed intrigo. Mai scontati, banali e monotoni.
E ci piacciono fisicamente accoglienti, sovrastanti, che ci diano fiducia protezione e calore.
Praticamente vogliamo Rambo.
Però Rambo è stronzo, se la tira, ci tiene su un filo e non ci da dolcezza.
La dolcezza che ci da il nostro ragionier Fantozzi. Umile, sgraziato, trasparente, tranquillo come un cane che ha appena mangiato, buono e magari mingherlino. Che sembra che debba essere accudito più che accudire.
Per quanto, anche il ragioniere può regalarci tiri mancini (ricordiamo che Fantozzi ambiva alla signorina Silvani) il Rambo ci intriga, ci affascina, il sogno di ogni donna è di addomesticare un Rambo.
Ora, questo è raro come i chili che perdo, e se qualche donna ci è riuscita ma non ha mai svelato la ricetta segreta.
Per fortuna il rambo ha un limite, quello che, dopo un po’ di tira e molla ci scoccia, è proprio che il Rambo non si fa accalappiare e noi dopo mesi struggenti, noi ci rassegnamo e cediamo al ragioniere. Anzi ce lo sposiamo pure il grigio ragioniere caruccio e zuccheroso.
Ora, in una era dove il poliamore spopola e la monogamia è una scelta stretta, non possiamo averli entrambi per avere l’uomo dei nostri sogni anche se scisso in due?
Ma soprattutto, se pure il grigio ragioniere mi diventa puttaniere, non sarebbe meglio, a sto punto, patire per Rambo?
Oppure ci teniamo il Fantozzi, mettiamo in pace il nostro sangue che ribolle e ce lo facciamo pure andare bene che tanto, il matrimonio, le unioni lunghe, sono solo metodi per non crepare da soli, sono solo atteggiamenti sociali, per cui è meglio presentarsi ad una cena in famiglia con Fantozzi e i suoi occhialetti che con Rambo e la cartucciera.
Ditemi voi.

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

19 risposte a Rambo e fantozzi

  1. Frank ha detto:

    Ma vedi il mondo in 2D? Esistono i Rambo-Nerd, i finti Nerd, i finti Rambo…il mondo è vario! Cerca di vederla in modo diverso, ti aiuto: gli uomini si dividono fra quelli con le palle, e quelli senza. Aver le palle significa essere maturi, liberi da preconcetti, in grado di starvi accanto completandovi, e il tutto senza sotterfugi, manipolazioni. L’uomo con le palle è empatico, rispettoso con il prossimo (non solo con voi), attento, avvolgente; è uno che vi telefona non solo per chiedervi di uscire, tanto per farti un esempio.
    Non averle è tutto il resto. Non averle significa farsi schiacciare da una stronza senza reagire, significa essere manipolatori, calcolatori, narcisisti; significa avere due pesi e due misure, significa zerbinarsi, tradire, vivere in modo sciatto e senza personalità…
    Sai perché ti dico questo? Perché il dividerci tra Rambo e Ragionieri produce, nelle tipe che ti leggono, due immagini di uomini impresentabili! Il Rambo alla fin fine è semplicemente un gasato coglione capace di presentarsi ad un appuntamento in infradito e braghette corte (però è tanto dolce…ma vaff!), il Ragioniere sicuramente apparirà come un pollo albino, tuttologo (a voi in fondo che importa se è laureato in chimica o in filologia romanza?) e completamente incapace di sedurre perché timido, riservato, con la voce tremula che s’incrina in falsetto se lo sfiorate appena. Di conseguenza il Rambo è uno a cui darla (ovviamente! Al coglione!), mentre il Ragioniere rimane potenzialmente insoddisfatto. Quindi spiegami a che serve insistere con un uomo immaturo per poi gettarsi su un povero coglione riversandogli contro tutto il vostro bisogno di riscatto sentimentale, nel momento in cui a 30-35 anni suonati (mettiamo) immagina di poter finalmente INIZIARE a spassarsela sessualmente??
    Considerate gli uomini per quello che valgono, non per i soliti luoghi comuni

    • Emily Dickinside ha detto:

      1) quindi ho quasi sempre preso uomini spallinati.
      2) purtroppo quello che dico è la realtà. Noi donne spesso abbiamo il cervello del criceto e facciamo la distinzione. Non sono io a presentare questi due stereotipi, sono le donne che mi circondano a spiegarmeli.
      3) esistono le sfumature che sono l’uomo perfetto ma sono o terminati o estinti.
      4) ormai anche i polli albini hanno figa in quantità.

  2. Frank ha detto:

    1) non lo so 2) non importa, siamo umani e come tali cerchiamo di semplificare il mondo che ci circonda; il problema è che non sapete un cazzo circa quello che volete veramente 3) un uomo così come l’ho descritto può avere mille difetti, la perfezione…sta perfezione! che significa? per me una donna innamorata, tranquilla, con un bel carattere sorridente..è già una chimera 4) non lo so, tieni conto che un uomo che non sa trasmettere emozioni a una donna, e non si sa mettere in discussione e non si migliora..single a vita!

  3. basta piangersi addosso ha detto:

    Caro Frank vedi che pure tu uomo vuoi un protipo di donna inesistente? La donna può essere innamorata, tranquilla, con un bel carattere sorridente, ma non lo sarà 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. Siamo umane ed imperfette abbiamo i nostri momenti no… non potete avere paura e allontanarvi non appena abbiamo la luna storta. Io mi sono stufata di dover incarnare una vostra fantasia, ed essere sempre rassicurante disponibile senza far emergere anche le mie contraddizioni. Che poi a voi quelle rassicuranti per davvero mettono pure paura, e le tormentate, perchè non è possibile che siano così in pace con loro stesse! Oppure le dite che vi annoiano, che avete bisogno di stare sulle spine… E che pizza! Oguno attira a se i suoi mostri, o i suoi sogni a prescindere da uomo donna… andiamo tutti dietro a miti e non ha persone reali.
    Abbiamo tutti diritto ad essere amati per ciò che siamo non per una fantasia infantile della principessa o della bella addormentata, o della ribelle da domare…Parlo pure della nostra fantasia del principo azzurro, fantozzi, rambo…

    • Francesco ha detto:

      Infatti il senso della mia risposta (e di molte altre) é sempre stato questo: l’altro/a é altro/a, non una proiezione del nostro io più profondo, non un ideale. Ecco perché mi sembra semplicistico ridurre il genere maschile a due cliché. Le nostre disavventure ci portano perlomeno a capire cosa NON vogliamo, e non é poca cosa. Il passo successivo – sapere cosa vuoi, ci permette di concentrarci sulle nostre reali esigenze. Nessuno in fondo chiede molto, voi donne volete essere amate, rispettate e coltivate come un dolce fiore da cogliere, noi uomini non vogliamo essere oppressi fondamentalmente.
      Il mio prototipo per fortuna esiste 😉

  4. basta piangersi addosso ha detto:

    Beato te che l’hai incotrata… allora perchè parli di “chimera”? perchè è stato difficile trovarla? Prometto che se incontro la mia chimera, rivalutero tutto il genere maschile, difendendolo a oltranza.. farò dell’eccezione regola per rincuorare tutte le mie amiche… : ) basterà questo mio proposito buono a convincere l’intero universo a farmi incontrare il mio prototipo? O devo per forza abbassare l’asticella dello standard, facendo passare tutti Rambo, Fantozzi, Rospi, Principi… ecc ecc

    • Emily Dickinside ha detto:

      Mi fate morire. Mi commuovero’ al vostro matrimonio. Io più che dire di abbassare l’asticella dico di aprire le frontiere e imparare dalla diversità.
      Non ho uno standard e non so ancora bene cosa voglio. Studio valutò indago provo e lavoro su me stessa. Ma se devo essere onesta ne Rambo ne Fantozzi.
      Vorrei un uomo come mio padre.
      Sindrome di Elettra portamivia

      • Basta piangere ha detto:

        No io penso che sia peggio! Se si apre la frontiera a tutti si rischiano molte ferite emotive e non … Si rischia di diventare come un cane ferito dagli uomini che morde tutti perché non ha più fiducia. Gli standard conservano il cuore per la persona adatta a noi… Quando la si incontrerà non la si morderà diventando oppressive acide ciniche come giustamente dice Frank siamo diverse di noi. Io capisco perché l’uomo maturo preferisce l’adolescente non è solo roba fisica, ma hanno degli occhi a cuore una visione dell’amore che chi ha avuto troppe batoste non ha più. Ripariamoci Emily!

      • Emily Dickinside ha detto:

        Io purtroppo non mordo nessuno. Sono sempre un portò accogliente. Non mi hanno insegnato la cattiveria.

    • frank ha detto:

      Ho detto che esiste, non ho specificato che è fidanzata. Parlo di chimera scherzosamente, senti noi tutti ci sforziamo di capire come e dove scovare la persona fatta a posta per noi, ma sbagliamo. Il pensiero crea, migliorando noi stessi è giá cosa sufficiente ad attirare persone di valore! Trovare la persona adatta a noi non è tanto questione di statistica, è piuttosto il risultato di un mix di culo e attenzione- amore verso noi stessi. Comincia con l’accettare la natura dell’uomo e le regole del gioco, ti assicuro che quando smetterai di fare del cinismo da ragazza disillusa, allora inizierai ad essere notata da uomini affini a te! E scoprirai che di uomini validi ce n’è più di quanto pensavi.

  5. Basta piangere ha detto:

    A me piace ultimamente fare la cinica, disillusa. 😔 Abbaio ma non mordo!

  6. Dave Brick Pinza ha detto:

    Vai a rivederti il film “La rivincita dei Nerds” dove gli occhialuti nerds alla fine a letto erano meglio dei rambo della squadra di footballl….. la passione non fa rima con arroganza….. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...