se ti lasci andare, le cose andano

e chi lo doveva dire che gettato un seme li, per caso, scalzato con l’unghia da una mela mozzicata, sarebbe nato un albero.

vedi che succede ad aspettare?

senza ansia ( o forse senza interesse) senza fretta, senza pressione, senza metterci poi neppure tanto impegno, una cosa nata per caso, sta prendendo consistenza. come quando fai il budino con le dosi a cazzo ma poi gira che ti rigira, si addensa comunque.

una storiella buttata la, contro ogni pensiero possibile, conosciuti in chat, andati a letto subito, lui che non vuole nulla di serio e lei che c’è o non c’è è la stessa cosa. ma la piacevolezza di vedersi, di fare qualcosa assieme, cosi, quando capita, ha fatto si che questo semino crescesse nel tempo, senza ansia e neppure tanta cura. e adesso quando meno te lo aspetti hai una pianticina piccina, che è tutto e niente, non sei manco sicura che  sia quel benedetto seme di mela, potrebbe essere erbaccia.

hai fatto si che lui ti conoscesse ma non del tutto, avete mangiato, chiacchierato, giocato e fatto l’amore e ora, come nei film romantici che si rispettino, come i tempi canonici di una frequentazione standard, lui ti vvuole presentare agli amici e ti chiede di dormire da lui. e tu ti senti Carrie quando si porta le mutande e lo spazzolino in borsa e ti viene da sorridere, perchè non ci ha fatto neppure caso.

ed è il karma a darti una risposta, quella che cercavi. Anche se nella vita hai avuto anche tutti colpi di fulmine, non è detto che non possa esistere un amorazzo che parta lento. forse dovrebbero essere tutti così, come i motori diesel, lenti ma duraturi. e sei felice di aver capito questo e forse se avessi applicato sta regola agli altri rapporti, sarebbero durati.

ma poi nel momento in cui stai godendo l’idillio,il diavolino dentro te ti dice : sti gran cazzi dell’aver imparato la lezione, le cose stanno andando bene con lui perchè lui è minestrone, ed il minestrone non ti fa impazzire, lo mangi perchè fa bene ma lo mangi lentamente, ma tu sei golosa, e davanti alla torta al cioccolato e amarene non resisti e puoi imparare tutte le lezioni di sto mondo, se ti capita la torta, tu ricominci a correre da capo, perchè è la tua natura. devi solo trovare la giusta torta che ti corra incontro…. perchè del minestrone, ne lascerai metà piatto… e lo sappiamo tutti….
In ogni caso, se ti lasci andare le cose andano e ricorda sempre che la minchia non vuole pensieri e ora che ci penso neppure la vagina li vuole, forse i drammi si ma i pensieri no!

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

66 risposte a se ti lasci andare, le cose andano

  1. ysingrinus ha detto:

    Magari con il tempo imparerari ad amare il minestrone e sí, impazzirai per la torta, ma anche il minestrone te lo godrai tutto!

  2. skeria88 ha detto:

    buono il minestrone, la torta se la magni tutta ti senti male e ti viene il voltastomaco 😉

  3. Francesco ha detto:

    Carrie lo sguardo di Satana, il film!

  4. Dave Brick Pinza ha detto:

    Questo post è un gran bel minestrone…..

      • Dave Brick Pinza ha detto:

        Sì sì….. parli di amore o la sicurezza sentimentale? Ci s’innamora di una persona quando si sta bene con lui, ti piace fare l’amore con lui, ti da sicurezza e forza. Il volere a tutti i costi una torta è da immaturi. Chi aprirebbe un mutuo per comprarsi una Ferrari invece di prendersi una casa? Un incosciente infantile. Perché lasciare un buon pasto completo per una torta che t’ingolosisce ma sai che non potrà mai sfamarti? Questo tipo non mi sembra proprio un minestrone…..

      • Emily Dickinside ha detto:

        Mi stai facendo la paternale ..posso avere la torta se mangio il minestrone?

      • Dave Brick Pinza ha detto:

        Fai come vuoi, non sono mica tuo padre. Se ti rende felice una vita serena con il tuo minestrone ed ogni tanto levarti uno sfizio di una torta fai pure. Magari cercarti il tuo pasto completo, non sarebbe meglio?

      • Emily Dickinside ha detto:

        Me! troppo complicato, troppe spese, troppe calorie, troppi sbattimento, cucina sporca… Naaaaaaa

  5. Laura ha detto:

    Io quoto la torta, 😉 baci tesoro, buon weekend, ❤

  6. gazzy ha detto:

    Mi sembra che un tuo amico ti abbia detto queste cose tempo fa…

  7. "Cippe's" ha detto:

    Io lo adoro il minestrone…quello fatto da nonna però! 😀

  8. SarinaElba ha detto:

    Na, anch’io voto la torta.
    Il minestrone alle lunghe annoia e la noia è la Fine.
    È solo questione di trovare la torta bella e buona buona abbestia e poi scoprire che è pure bio. E lì c’è la svolta! 😉

    http://www.theblondeemigrant.wordpress.com

  9. Emily Dickinside ha detto:

    L’ha ribloggato su forsehopersolechiavie ha commentato:

    Reeeeeblog

  10. gianni ha detto:

    L’affermazione “la minchia non vuole pensieri e ora che ci penso neppure la vagina li vuole, forse i drammi si ma i pensieri no!” è da ola. Non so se è del tutto vero, ma .. da ola. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...