Le trentenni ed il primo che passa

L’altro giorno una mia collega mi ha consigliato un film.
IRENE.
non amo i film francesi ma l’ho visto e mi ha ispirato.
E oggi ne ho discusso con lei.
Mi è piaciuto l’inizio dove la figlia trentenne, nonostante in carriera e autosufficiente, non è ritenuta completa dalla famiglia perché non ha un uomo.
Come se, a questa età tu stia per scadere e ti debba necessariamente accasare. Tanto era la pressione che Irene si auto forza ad uscire e a prendersi praticamente i primi che passano. Saltella da una relazione pseudovirtuale ad una sbagliata con un uomo impegnato. Praticamente come una ruspa prenderebbe di tutto pur di colmare questo vuoto che le hanno fatto credere di avere.
Oh ma che roba è?
Capisco che siamo animali sociali, che siamo costruiti per amare e dare vita, ma non è obbligatorio né soprattutto fattibile per tutti.
Dove sta scritto che un uomo single è uno scapolone ed una donna single è una zitellona che deve provvedere a prendersi chiunque senza troppe pretese entro un tot di tempo?
E se stessimo bene anche così?
E se le coccole ce le facesse il gatto, i complimenti il muratore rumeno, la cassetta d’acqua ce la portasse il negoziante e il sesso lo facessimo come gli uomini, che si alzano la zip e vanno via?
E se non volessimo legami?
Se non volessimo nessuno ?
Se l’unico tempo indeterminato fosse quello al lavoro e l’unico amore fosse quello per le arti, le scarpe, la cucina, la falegnameria persino?
Ecco il film ci stava strappando questo velo di maia che copre gli occhi dei bigotti, stava andando tutto bene, fin quando…. Fino a quando IRENE trova un uomo!
E no! E noooo!
E che abbiamo concluso?
Perché mi hai messo sto lieto fine a tutti i costi?
Perché Irene deve per forza trovare un uomo?
Con questa conclusione felice e contenta si lascia fuori una fetta di popolazione femminile che un uomo non lo cerca, non lo vuole o non lo trova.
Allora amiche, ve lo dico io:
Non è necessario averlo!
Se c’è ed è valido va bene altrimenti meglio sole che tirare via come una ruspa tutto ciò che hai davanti per amore di una finta completezza ed una parvenza di felicità.
Siate complete voi innanzitutto, poi provate a cercare qualcuno con cui scambiarla sta completezza.
Ma non per forza! Non ve lo ha prescritto il medico.

Emily incazzosa docet.

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

19 risposte a Le trentenni ed il primo che passa

  1. Dave Brick Pinza ha detto:

    L’amore sta agli antipodi del raccattare tutto con la ruspa.

    Io l’ho sempre detto, non ho mai fatto sesso senza amore, non ci riesco, non ce la faccio, piuttosto la zip me la tengo chiusa. E ciò nonostante non riesco a vivere senza amore, senza la passione, senza le farfalle sullo stomaco, ne ho bisogno, è la mia ninfa vitale.

    Ma ognuno la vita se la gioca come vuole.

  2. frank ha detto:

    E’ semplicemente frutto di una mentalitá forgiatasi in un contesto dove si agiva più per senso del dovere e bisogno di essere accettati da una comunitá, piuttosto che per desiderio di seguire una propria inclinazione (lavorativa, affettiva). Sono scampoli di una vecchia grande era dura a morire; ora si è più liberi, voi donne vi state assaporando l’emancipazione che vi siete conquistate a fatica, ed è normale subire le pressioni di chi, diciamolo francamente, ha una mentalitá più limitata. Viviamo in un mondo che sta cambiando ed esige maggiore apertura mentale, viva le donne indipendenti e autonome! Si tratta di un ritorno alle origini precristiane addirittura, non di una perdita di valori.

    • Emily Dickinside ha detto:

      Magari è anche voglia di volere che il figlio o l’amico non crepi da solo

      • Frank ha detto:

        Comprensibilissimo, ci mancherebbe, ma è un altro discorso; noi siamo noi e gli altri..sono gli altri. Ognuno è artefice della propria felicità, non sono le cose che accadono (o che non accadono) a renderci felici oppure no. E tantomeno i consigli di chi mi vuole bene. Chi mi sfracella gli zebedei sapendomi scapolo a quasi 35 anni, o non ha capito niente di me, o non ha tatto, l’uno o l’altro indistintamente sono la naturale conseguenza di chi ha il culo al caldo (buon lavoro + partner) e la mentalità ben godi anni ’50. Chi si permette di pontificare dalla sua nicchia, senza capire quanto sia difficile avere una buona solidità emotiva oggigiorno, sia per chi vuole trovare lavoro e farsi una famiglia, o sia per chi invece non vuole responsabilità, ma solo trombare senza coinvolgimenti sentimentali per il resto dei suoi giorni, si limiti a godersi i suoi semi e la sua vita da roditore senza scassare gli animi!
        Se invece c’è un amico o un parente che si è infilato in un turbine di negatività e però vuole uscirne, allora deve lui soltanto incominciare con le sue forze ad aprire la mente e cercare nuove esperienze, andando dove non avrebbe mai pensato, mettendosi sempre in discussione. Al contrario, l’essere ottusi non conduce a nulla, nessuno verrà mai a cercarti e le parole incoraggianti di amici o genitori non serviranno a un tubazzo di niente.

      • Emily Dickinside ha detto:

        E lo so ma la società dipinge noi come freak e per lavare questa onta non pupi fare il trombaiolo, la gattara, la donna in carriera il Peter pan o il single felice. Ti devi incastrare. PUNTO.
        Ma io per arrendermi aspetto ancora 10 anni

  3. ysingrinus ha detto:

    Trovare un uomo, od una donna, non è detto sia un lieto fine…

  4. cristinadellamore ha detto:

    Sai, da sole è tutto più difficile – ma io mi sono oramai abituata a condividere, aiutare ed essere aiutata, quindi sono un po’ di parte

  5. Laura ha detto:

    Meglio soli che male accompagnati, me lo dice mio fratello che e’ single, devo fartelo conoscere, 😀 baci cara, buon weekend, ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...