Paura

eccoci qui. siamo allo step della paura.

ci siamo innamorate, abbiamo iniziato ad essere gelose, abbiamo iniziato a sentire la sua mancanza, abbiamo inziato a condividere qualcosa. e adesso? adesso siamo alla fase del terrore, della paura, dello strafottimento, del cagazzo.

paura di tutto.

Di essere presente o di non esserlo, di essere troppo appiccicose o di non esserlo, di non essere pronte, di esserlo troppo, di annoiarci o di far annoiare lui, di essere tradite, di fargli del male, di non essere abbastanza carine, di adagiarci sugli allori, di non essere corteggiate abbastanza, di non riuscire a creare qualcosa di serio.

paura di sposarlo, paura che non me ce chieda mai, paura di andare a convivere, paura che non accada mai, paura di desiderarlo, paura di smettere di farlo.

paura di cercarlo troppo o troppo poco, paura che tutto si appiattisca e si diventi una coppia monotona grigia e incazzusa.

insomma siamo appena diventate sentimentofobiche.

e le amiche dicono che è normale, che è una fase da passare anche se noi non ce lo ricordiamo più.

che sarà bello poi ricordare quel momento di terrore con altri occhi e riderci su.

ma la paura non passa perchè per una volta non abbiamo la paura che sia quello sbagliato ma che possa essere quello giusto e noi non dobbiamo fare nulla per perderlo.

e tremiamo fisicamente e ci si ferma il respiro e abbiamo un peso sullo stomaco e lo riempiamo di messaggi e frasette per farci dare una conferma, un si, una qualsiasi sensazione che ci faccia capire che siamo sulla strada giusta.

che anche lui prova quello che proviamo anche noi.

è possibile rovinare tutto per il troppo amore?

per la troppa paura?

alla nostra età rimettersi in gioco fa troppo troppo terrore, siamo in quella fascia d’età dove non siamo giovani per leccarci subito le ferite e non siamo così vecchie da gettare la spugna ma molto scoglionate da voler soffrire ancora.

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Paura

  1. ysingrinus ha detto:

    Quanta paura. Da restare immobili!

  2. 321Clic ha detto:

    Come l’hai detto bene. È esattamente così che ci si sente.

  3. frank ha detto:

    Ricordo il sapore di questo tipo di paura, sa di metallo e sangue. Se va fuori controllo ti fa commettere cazzate immani, di cui ti vergogni.
    Ma è poi così sensato mettere nelle mani di qualcun altro la nostra felicità ? Ci è concesso solo di essere noi stessi, chi ci ama deve apprezzarci per come siamo nella quotidianità. Comunque cercare conferme, mandare SMS è patol…volevo dire fisiologico per voi tonne. Siamo noi a non potercelo permettere 😀

  4. bastapiangersiaddosso ha detto:

    E’ la fase più brutta, che però forse serve a scremare. La persona sbagliata quando sente la puzza di paura, scappa, la persona giusta riconosce un sentimento che gli appartiene, entra in empatia se c’è connessione e ci stringe più forte. Capisce che vogliamo appartenergli perchè è ciò che a sua volta prova… E’ una paura necessaria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...