Innamorate ed infelici o felici ed affezionate

Una mia amica mi ha chiesto:
ma secondo te nella vita bisogna essere innamorate ed infelici o affezionate e felici?
Che vuol dire?
Che se sei innamorata, difficilmente sarai felice, avrai sempre lotte, problemi, ponti da gettare, vie di mezzo da trovare, rinunce da fare, decisioni da prendere.
Se sei solo affezionata, sarai più leggera, serena con meno aspettative e meno paranoie, meno pensieri e ansie.
Sicuramente si è più felici.
Ma come si fa ad essere affezionati e non innamorarsi? Non è uno strano limbo? Alla fine o cedi e ti innamori o cedi e non te ne frega più nulla. In ogni caso una affezione non porta mai alla felicità.
E quelle coppie che si professano felici?
Mentono!
E come sopravvivono?
Se la fanno piacere.
Ah

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

31 risposte a Innamorate ed infelici o felici ed affezionate

  1. frank ha detto:

    Questa tua amica nega la possibilità di essere felice a priori. Dille di cambiare, di mettere da parte le sue convinzioni. Se siamo infelici è solo colpa nostra 🙂

  2. Hadley ha detto:

    Io credo che non si debba generalizzare ogni storia è a se, io sono innamorata e felice (anche se è una storia piuttosto nuova, 2 anni )… ci sono altre parti della mia vita che mi rendono infelice…come il lavoro

  3. basta piangersi addosso ha detto:

    Il problema di noi donne è che scambiamo per felicità, quell’emozione che proviamo, dopo che lui ci rivolge una piccola attenzione dopo averci: trascurate, non chiamate per un pò, tradite per un’altra, offese, ridicolizzate.. ecc ecc. Perchè vogliamo la rivalsa, vogliamo aver lottato, sofferto per il briciolo di attenzione che poi ci da. Quello non è innamoramento, è celebrolesismo… Chi è costantemente presente non ci darà quell’emozione forte di sorpresa … ma ci assicura un sentimento di benessere costante che con il tempo diventa vero amore. Una felicità magari a basse frequenze, non è ad altissimi e bassissimi, ma la maturità è cominicare ad apprezzare sentimenti costanti e bilaterali dopo anni di paturnie per sentimenti unilaterali…

    • Emily Dickinside ha detto:

      Certo! Ma dopo due anni di felicità standard la donna vuole la mano rude sul culo del muratore rumeno ubriaco, perché la cultura letteraria ci ha insegnato a volere i brividi e la società a volere il grembiule davanti. Siamo davvero nel mezzo

  4. basta piangersi addosso ha detto:

    una delle mie frasi preferite è “accettiamo l’amore che pensiamo di meritare” Se pensiamo che siamo innamorate quando veniamo trattate male mortificate, trascurate, significa che ci amiamo davvero molto ma molto poco… anzichè conquistare l’amore del carnefici di turno, è proprio quello il momento di conquistare l’amore per noi stesse… più ci ameremo più saremo in grado di apprezzare e amare (non affezionarci) chi ci tratta con amore e rispetto…

    • frank ha detto:

      Non dev’essere facile esser donna…però è bello che ad un certo punto diventate consapevoli dei circoli viziosi e masochisti in cui rischiate continuamente di incappare 🙂
      E, a proposito, voi due come chiamereste il riempirsi la casa di roba, pur di passare davanti alla stessa cassiera del supermercato? Che ti rimane in mente e non ti si stacca notte e giorno…manco con l’acquaragia?

  5. frank ha detto:

    Ah ah! Ci sto

  6. frank ha detto:

    Dirò ai criceti dentro al satellite di allinearsi il più presto possibile :))

      • frank ha detto:

        Mhm…ok..ma non vale prendere per il culo, va bene?
        Allora un giorno stavo comprando delle crocchette e avvicinandomi alle casse (malcelando i segni di sforzo per il mio sacco “gran risparmio rumeno” da 15 kg), in mezzo alla calca, approfittai di quei 5 secondi e mezzo a disposizione per dirle qualcosa. Certo, difficile attirare l’attenzione di una che sorride veloce e agisce come un robot della Comau in una catena di montaggio. Però mi accorsi che proprio “lei” si occupava anche di tenere da parte gli oggetti smarriti dai clienti che man mano si riempie (aveva una mensola piena di gingilli, portachiavi, ecc..). Allora, cavolo.. il mio lato oscuro e calcolatore stava prendendo un master di perfezionamento nel lato destro del cervello; per cui scattò in me la modalità Diabolik dei poveri. Fiduciosissimo, andai alla macchina, la chiusi e “dimenticai” le chiavi nel nottolino (sembra una cosa assurda, ma era il modo più sicuro e veloce…e poi scatta sempre la buona azione per una dimenticanza così palese). La mia follia strafottente fu premiata in circa mezz’ora, (nel frattempo avevo trovato il numero del centralino..la linea a cui rispondeva proprio lei ..che continuo a non sapere come si chiama); ecco che sul parabrezza apparve il foglietto di un buontempone (che ringrazio ancora oggi) il quale mi aveva lasciato scritto che le chiavi le potevo trovare dentro.
        Chiamai: rispose lei. “ah, le chiavi sono alle casse? grazie mille, arrivo subito”
        Era tardi, c’era meno gente e potevo approfittarne per scambiare almeno due chiacchiere.
        Eh..cioè bon, tutto qua. Se ometto la scena alla Ben Stiller che, tornando lucido improvvisamente, non va oltre due parole e si lascia sopraffare dal mastodontico senso di pirlaggine! Me ne andai ringraziando e salutando con la voce di Winny Pooh…:-)

  7. basta piangersi addosso ha detto:

    Frank io sono la commessa!

  8. basta piangersi addosso ha detto:

    Ahahahhahahah! Scherzo !! Non resistevo a non dirlo! Sarebbe stato da film … Ma la vita non è’ un film! 😉

  9. gazzy ha detto:

    Se la raccontano!

  10. basta piangersi addosso ha detto:

    Riprovaci FranK! Se dimentichi ancora due tre cose, capirà e comincerà a pensare che non è un caso… seminerai il dubbio nella sua mente ” Gli piaccio o non gli piaccio?”, nel frattempo prenderai più confidenza, e alla fine ci farai scappere la battuta del tipo ” che bisogna fare per vedere sorridere una donna…?” O qualcosa di simile che sei abbastanza sveglio da formulare … Una Frase che sia dolce e non troppo marpiona e il muro dell’indifferenza vedrai che cadrà!

  11. frank ha detto:

    Ah ah, dici? Mmh.. E’ passato veramente un bel po’ di tempo. Però è utile sapere il vostro punto di vista…

  12. basta piangersi addosso ha detto:

    Dai la prossima volta chiedi la consulenza femminile! Questo blog sta prendendo le pieghe del libro “Le relazioni pericolose”!

  13. basta piangersi addosso ha detto:

    No, non lo puoi chiudere! E’ tra le prime cose che leggo la mattina! Mi piace troppo! Mi sento compresa come nemmeno le mie migliori amiche riescono a fare! Non puoi chiudere!! Se hai problemi di ispirazione tranquilla… non devi stare sempre a scrivere, diventa poi un lavoro non un piacere… i tuoi fun aspetteranno! : ) Certo se non hai più da scrivere, perchè hai trovato l’amore vero, ci devi raccontare! Così ci infondi speranza

  14. frank ha detto:

    eh no, col cavolo che lo chiudi!! devi raccontare ancora tanti aneddoti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...