l’isola del tesoro

caldo di luglio, in un attimo ritorno bambina nel balcone di casa di mia nonna, seduta sul pavimento del balcone, tra le lenzuola che sbattevano ed i pensieri di una bambina.
ed invece sono a torino, il caldo è uguale e le lenzuola sbattono stese ma mia nonna non c’è più e i miei pensieri sono quelli di una adultolescente. ossia di una donna che ancora non si sa prendere le responsabilità, si ho fatto la mia prima dichiarazione dei debiti e parlo di comprare casa presto o tardi, ma sono solo cose che voglio perchè non le ho, poi una volta che le ho tra le mani, diventano routine disinteressata o quasi forse un peso.
rifletto su cosa voglio nella vita,nel lavoro e mi scopro con chiarissime idee confuse, oglio essere ibrida, voglio essere una donna che fa carriera ma senza responsabilità, voglio fare il mio lavoro bene ma senza pesi nè tanto meno lodi.
voglio un futuro da viaggiatrice, voglio edere posti nuovi, assaggiare cibi mai provati ma poi penso che dovrei investire i soldi su una casa che resta e non su un viaggio che si dimentica, non voglio figli eppure penso di doverne fare pechè la società lo impone, perchè poi li vorrò quando sarà tardi e voglio un uomo che faccia senza che io domandi, che mi sappia seguire, frenare e spingere. uno che abbia voglia di farmi sorridere, che mi tenga testa e non appiattisca mai la mia vita. ma qualunque persona sia passata tra le miei mani non è stata mai abbastanza, ho sempre cercato altro,sempre cercato nuovo, sempre cercato qualcosa di più.
forse avrei dovuto accontentarmi, forse è così che fanno le altre, forse dovrei smettere di cercare una completezza a tutti i costi, di cercare la persona giusta che tanto sempre ci trovo il difetto, perchè siamo umani, perchè sono donna e comunque non mi va mai bene un cazzo.
dovrei fare come mia nonna che uno ne ha conosciuto e ci ha passato 55 anni della sua vita, in salute ed in malattia, senza gelosie dei social e senza molta altra scelta, senza pensare che l’altro scopava meglio o l’avrebbe capita di più.
io posso capire che con la rivoluzione femminile ci siamo aperte, abbiamo rotto gli argini e non abbiamo intenzione di accontentarci di pane minchia e botte ma davero, forse pretendiamo troppo, stiriamo al massimo questi poeri uomini spingendoli ad una ricerca del nostro sacro graal interiore che manco noi sappiamo doe è messo.
ti voglio più romantico, dei corteggiarmi, ma non fintamente, devi sentirlo, se non lo senti è un problema, vuol dire che non ci tieni e io non voglio una vita piatta, io sono di altro livello, non sono una ameba, con me devi essere all’altezza, con me dei trottare. e quello poraccio si sfianca e va con la prima shampista lobotomizzata che trova.
se ci fosse ancora mia nonna le chiederei dove sbaglio. se devo accontentarmi per amore del quieto vivere, inghiottire piccole richieste e campare serena o cercare,cercare la mia tessera di puzzle perfetta, cercare anche a costo di passare sola il resto della mia vita.
chissà se qualcuno hai mai capito quale è la ricetta di una relazione sana.

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

Una risposta a l’isola del tesoro

  1. frank ha detto:

    E’ un mix di lealtá, leggerezza, sinceritá e sesso; il rapporto di coppia si mantiene continuando la seduzione (reciproca), cercando dei piccoli compromessi (reciproci), almeno per come l’ho capita io. L’esperienza mi ha insegnato che non si considera l’altro un\a che ti deve stare dietro, e che ti faccia da schienale; cioè bisogna essere tosti entrambi, e impegnarsi. Certo, non è facile trovare persone sveglie e mature. Ormai mi fido solo più della donna che ha imparato dal dolore, non è cresciuta nella bambagia ed è diventata adulta (e lo stesso vale per gli uomini!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...