storie buone e storie no

leggo molto spesso su questi giornali estivi, delle fantastiche tecniche per capire se lui o lei sono quelli giusti per voi, per sapere se la vostra storia naufragherà o andrete in porto con il vento in poppa. alcuni requisiti che danno per capire se la storia è valida o meno, sono requisiti base, cercarsi, avere contatto fisico, raccontarsi, ridere, comunicare. minchia abbiamo scoperto l’acqua calda! se non ci fosse manco questo, che storia sarebbe? certo è che ad una certa età per amore di accasarsi, ci si prende anche il meno peggio ma poi dobbiamo anche saperci accontentare! se ci prendiamo il pigro poi non rompiamo le palle che non usciamo mai, se ci prendiamo un disoccupato, non lamentiamoci per la bolletta non pagata a fine mese, se ci accontentiamo dello sgrammaticato non dobbiamo sbuffare se ci fa fare figuracce. insomma come si fa a capire se una storia è buona o no? solo passandoci del tempo assieme, certe volte capisci subito se una persona fa per te, se alla seconda votla che ci esci vuoi incrociare i tuoi fili con i suoi, certe volte invece spingi una storia, ci credi, dai tutta te stessa e poi finisce tutto male? siamo fatti per tutti? siamo fatti per qualcuno? siamo fatti per pochi ma accettiamo chiunque. perchè?  

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

9 risposte a storie buone e storie no

  1. Francesco ha detto:

    I veri uomini d’affari per sapere se possono fidarsi dei propri soci-colleghi se li portano in vacanza. Un viaggio avventuroso potrebbe far saltar fuori il lato nascosto dell’uno e dell’altra, no? Potrebbe essere un’idea.
    L’amore è un po’ una sfida basata su una sfida (la seduzione), su una destabilizzazione emotiva, su una scossa inarrestabile che si irradia, si irradia…colpendo a random, da quel che so. Ma poi? Abbiamo acchiappato una persona di valore o un mitile in cerca di uno scoglio a cui aggrapparsi? Io non so nulla. Ma penso che la vera domanda sia: chi vogliamo essere? Vogliamo essere colui o colei in grado di attirare il meglio con una bella fiocina, o pasturando con dieci ami attaccati ad una lenza? Penso che l’unico modo per trovare la persona giusta sia accrescendo l’autostima. Per me una donna innamorata e che non abbia “bisogno” di me per vivere è la persona giusta, o quasi

  2. giomag59 ha detto:

    Un buon indizio è considerare se manca quando non c’è. Se non manca, se ne può fare senza.

  3. "Cippe's" ha detto:

    Perché sempre sti pipponi???😂😂😂😂😂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...