La vogliamo smettere?

Siamo cinici, dubbiosi,disillusi e negativi,pieni di ansia e alla ricerca della felicita nel bosco del mai na gioia.

Spesso con il mio comportamento mi ritrovo a ferire, invadere,distruggere e non chiedo mai scusa perché so, penso, presumo di avere ragione. Ma quando questo diagramma di flusso lo applico su di me, mi accorgo di quanto ancora io sia immatura.

Ogni tanto mi trovo a dire: sarà quello giusto? Non so litighiamo molto, non voglio passare la vita a fare Sandra e Raimondo.

E se fosse quello giusto ma dopo un po’ mi annoio?

Dovrei trovarmi un amante, un trastullo, qualcuno con cui traghettare via e trovare nuove spiagge.

E se poi alla fine me lo sposo? Ah bè ci sara sempre il divorzio.

E no! E basta. E che cazzo.

Sta volta ti impegni!

Non a vedere tutto rosa, che a veder negativo non si sbaglia mai e almeno non ti deludi anzi piuttosto potresti anche restare piacevolmente sorpreso, ti impegni a non fare l’imbecille,a cercare la via di fuga, a non prendere responsabilità a non mandare di nuovo tutto a monte, a non avere fretta, a capire bene se va bene che se non va bene, non te lo devi tenere per forza! E ti impegni a non essere egocentrica, viziata, scontrosa, soffocante. Impari a cambiare, ad essere migliore. Perché magari quella che non va bene sei tu. E lui? Lui é come tuo padre e tu non potresti volere di meglio.

Smettila di essere una ragazzina che fugge dalle responsabilità e prende tutto come un gioco. Fai le cose per bene stavolta.

Fallo per te stessa.

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

6 risposte a La vogliamo smettere?

  1. alidivelluto ha detto:

    Cavolo… Quanti impegni tutti in una volta 🙂

  2. miislaestuisla ha detto:

    Io direi di non obbligarti a fare nulla. Se è quello giusto quando litigherete non te ne accorgerai nemmeno, se è quello giusto starete insieme senza accorgervi di essere inseparabili. Se non è quello giusto non è il caso di “aggiustarlo” per forza per la paura di essere tu quella sbagliata. In bocca al lupo 😉

  3. frank ha detto:

    Tieni conto che una donna indecisa danneggia il fisico e il cervello dell’uomo. Io ho vissuto per tre mesi a lexotan a causa di una donna che non sapeva se ero quello giusto. Ora mi faccio due risate, ma qualche neurone me lo sono bruciato (bastevole a riempire il cranio di un toporagno).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...