grigio

tua madre ti imposta una vita basata sulla danza il pianoforte ed il bon ton.

tu cresci una ribelle scapestrata a cui non sta bene un cazzo.

ti ribelli al principe azzurro, al posto fisso, alle rogole sociali, vivi una vita in bilico, provi tutto quello che ti va di provare, viaggi, sbagli e ti rialzi.

sogni di fare la scrittrice, si di vivere una vita al massimo, di sognare per sempre, di non invecchiare mai, di sorridere e di non dire mai di no. di accompagnarti con un folle come te che ti colori la vita di arcobaleni, di non fermarti mai con una sola persona, di non avere paura della solitudine, di osare e rischiare, di coltivare sempre le tue passioni e continuare a provare ogni sensazione.

poi arriva un momento in cui non ti riconosci più, non sai cosa sei diventata ma ciò che sei diventata lo hai costruito tu.

quella società a cui ti sei ribellata, la avevi sottopelle e hai accettato, per sopravivere un lavoro, uno di quelli che senza capire come, con una fortuna che tutti ti invidiano, è diventato stabile e tu non potevi essere più felice.

e quella società ti ha anche fatto scegliere un compagno, non un pazzo artista viaggiatore bevitore di assenzio e fumatore di oppio, ma una persona per bene, posata e tranquilla, con il suo lato nera ma normale, accettabile socialmente e tranquillo.

e con questa persona ci vuoi un futuro, anzi ci vuoi tutto il pacchetto classico completo!

e ti ritrovi a essere tesa tra il tuo vecchio essere, attiva, movimentata e viva e il tuo nuoo essere, grigia, stanca ed invecchiata.

senza amicizie per scelta, stanca e stressata da un lavoro che hai imparato ad amare, desiderosa di altri traguardi e vogliosa di fare felice gli altri ma forse leggermente morta dentro.

è questo che vuol dire crescere? piegarsi al grigio? trovarci dentro sfumature di colore? oppure troare la forza per inseguire ancora l’arcobaleno ma senza sapere a quali conseguenze andrai in contro?

e se quel grigio in fin dei conti ti piacesse?

 

Annunci

Informazioni su Emily Dickinside

un diamante dalle mille sfaccettature
Questa voce è stata pubblicata in istruzioni per l'uso. Contrassegna il permalink.

14 risposte a grigio

  1. PindaricaMente ha detto:

    Prima di diventare adulta avevo tante teorie su come mi sarebbe piaciuto crescere; ora che sono cresciuta non ho nessuna teoria.
    Si va a tentoni, cercando di fare del proprio meglio. E se non è il meglio inteso in senso nazional-popolare, é comunque il meglio per sé.
    E poi il grigio é un bellissimo colore!

  2. Fasix ha detto:

    Ben venuta nel club. Nella vita con le sue molteplici sfumature di grigio. Buona domenica Laurè. Bacio Fabio

  3. cristinadellamore ha detto:

    Perché il mondo reale, lì fuori, alla fine vince. Capita a tutte

  4. gazzy ha detto:

    Non e’ il grigio a piacerti, non stai sottomettendoti alla “normalita”… sei innamorata… l’arcobaleno ce l’hai dentro, e’ dentro di lui, tra di voi, nelle vostre parole. Non lo vedi perche’ ci stai sopra, lo stai cavalcando!

  5. wutternach ha detto:

    grigio fuori, arcobaleno dentro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...